Udinese, la rinascita di Deulofeu

0
Deulofeu

Una stagione di Serie A molto interessante, con diverse squadre pronte a fare da vere e proprie outsider per “rovinare i piani” delle big e confermarsi ottime avversarie. Una di queste sembra essere l’Udinese, grazie a Deulofeu, attaccante che sta vivendo un ottimo stato di forma. Tra gol e splendide prestazioni, sta trascinando i friulani all’obiettivo principale, ovvero la salvezza aritmetica. Attualmente distanti dalla zona retrocessione, i ragazzi di Cioffi non devono abbassare la guardia.

Udinese, l’ottimo momento di Deulofeu

Dopo la scorsa stagione, Gerard Deulofeu non sembrava in grado di poter prendere per mano l’Udinese e condurla alla salvezza. Nello scorso campionato, infatti, il calciatore spagnolo ha disputato 15 gare – tra campionato e Coppa Italia – trovando appena due reti, deludendo le aspettative.

Nell’attuale stagione ha però fatto ricredere tutti e ha dimostrato le proprie qualità, confermandosi un’ottima risorsa non soltanto per la squadra e i compagni, ma anche – in futuro – per la nazionale spagnola, con la quale non gioca dal 2017.

In Serie A ha già segnato 6 reti in 16 gare, spesso chiudendo il match – come contro l’Hellas Verona – e in altre occasioni mettendo il punto esclamativo. Già il gol all’esordio, contro la Juventus, aveva evidenziato un nuovo Deulofeu, rinato e pronto a supportare la compagine friulana. Sfida poi terminata 2-2, dopo il doppio vantaggio della compagine torinese.

In questo momento risulta inamovibile ed è una “spina nel fianco” per gli avversari, grazie anche alle sue doti tecniche e alla sua velocità, che ne fanno un avversario temibile. Nonostante il suo ottimo periodo, l’Udinese è a 20 punti, con il 14esimo posto in classifica. Nella cosiddetta zona grigia, che separa il club friulano sia dalla zona retrocessione che da quella europea. Ben 9 punti in più sulla terzultima – il Genoa – e ben 12 lunghezze in meno sulla sesta, ovvero la Roma.

Gerard Deulofeu: i trascorsi

Già conosciuto in Serie A, per la sua esperienza al Milan, Gerard Deulofeu ha giocato tra Spagna e Inghilterra. Il classe ’94 è partito con il Barcellona B a 16 anni, dal 2010 al 2013, esordendo anche con la prima squadra in Liga. Con la seconda squadra vanta 27 reti in 68 gettoni.

Dopodiché la chiamata dall’Everton, in Premier League, nel 2013/2014, cominciando a far parlare di sé. Poi il Siviglia, con 3 gol fatti e 28 gettoni e ancora l’Everton per una stagione e mezzo, fino al Gennaio del 2017. Con la compagine inglese totalizza 8 gol in 75 presenze.

Poi la brevissima parentesi in rossonero tra Gennaio e Giugno 2017, con Deulofeu che realizza 4 reti in 18 gare. Successivamente il ritorno al Barcellona, con cui gioca un’altra stagione, prima di ripartire per l’Inghilterra. Con i blaugrana, in tutto, può contare 23 apparizioni e 2 gol.

Infine il Watford, sempre in terra inglese, da Gennaio 2018 a Giugno 2020. Ben 70 match e 17 sigilli, convincendo così l’Udinese a investire su di lui.

Udinese, la rinascita di Deulofeu

Un talento che, a tratti, ha davvero mostrato le proprie potenzialità e che sembra aver trovato l’ambiente adatto per crescere e maturare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui