UFFICIALE – Cagliari, Di Francesco nuovo allenatore!

0

L’avventura di Walter Zenga sulla panchina del Cagliari è durata meno di quanto ci si potesse aspettare. L'”uomo ragno” era subentrato in corsa sulla panchina sarda al posto di Rolando Maran. Il presidente Tommaso Giulini pensava che Zenga potesse essere l’uomo giusto per risollevare dalla bassa classifica il suo Cagliari, nell’anno del centenario. Fatale per l’ormai ex allenatore è stata la ripresa dopo lo stop forzato del campionato. Infatti il Cagliari in 12 parite ha collezionato  3 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte chiudendo il campionato 14°. Troppo poco per Giulini che di fatto aveva salutato il tecnico poco prima della partita con il Milan (persa poi per 3-0). “Avevamo la speranza di rimanere attaccati ai posti per l’Europa -spiegava il presidente – e c’è delusione: ritrovarci nell’anno del centenario al tredicesimo posto non è soddisfacente. Abbiamo deciso d cominciare con un nuovo progetto”. A sedersi sulla panchina del Cagliari, con il compito di iniziare questo nuovo progetto, sarà Eusebio Di Francesco.

Cagliari, Giulini su Di Francesco:”la nostra prima scelta”

Queste erano le parole del presidente a pochi minuti dalla partita con il Milan, ultima di Zenga sulla panchina del Cagliari. Oggi la notizia è stata resa ufficiale tramite una nota sul sito del club. Di Francesco ritorna in panchina dopo la breve e sfurtunata parentesi alla Samp. Ha firmato un contratto che lo legherà alla società rossoblù sino al 30 giugno 2022. I migliori risultati raggiunti da allenatore di Di Francesco sono, per forza di cose, legati alla sua esperienza sulla panchina della Roma dove ha raggiunto la semifinale di Champions League dopo aver battuto, in rimonta, il Bracellona. Semifinale persa contro il Liverpool di Jurgen Klopp. Secondo Giulini, Di Francesco è la scelta giusta per sognare la qualificazione in Europa League. La nota con la quale viene ufficializzato il nuovo tecnico infatti si conclude così:“Allenatore esperto e preparato, capace di dare un’identità di gioco ben precisa alle sue squadre, Di Francesco metterà ora a disposizione del Club tutta la professionalità e le sue competenze per contribuire alla crescita del Cagliari”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui