UFFICIALE – De Zerbi rescinde con lo Shakhtar Donetsk

0

Non c’è pace per lo Shakhtar Donetsk, costretto a far partire innumerevoli giocatori a causa del conflitto in Ucraina: ora lascia anche l’allenatore Roberto De Zerbi, rescindendo un contratto valevole sino a giugno 2023. Una parentesi durata appena un anno per l’ex Sassuolo, che inizierà a guardarsi attorno per disegnare il suo futuro.

De Zerbi-Shakhtar Donetsk, il comunicato del club

Gli arancioneri hanno diramato una nota, augurando il meglio al tecnico. “Lo Shakhtar Donetsk ringrazia Roberto De Zerbi e il suo staff tecnico per il lavoro svolto, la professionalità e i risultati raggiunti con la squadra. Ti auguriamo successo nella tua futura carriera, nuove vittorie e grandi risultati!“. Arrivato nel maggio 2021, De Zerbi ha raccolto 30 presenze sulla panchina ucraina, con 20 vittorie, 5 pareggi e solamente 5 sconfitte. Ha arricchito la sua bacheca con la Supercoppa di Ucraina, avendo la meglio sui rivali della Dinamo Kiev. In campionato, inoltre, si trovava in prima posizione, salvo poi avere a che fare con l’interruzione della competizione per la guerra contro la Russia. 

Quale futuro ora per il nativo di Brescia? Sicuramente dovrà attendere, considerando che le panchine della Serie A sono oramai assegnate. Ad ogni modo, De Zerbi si farà trovare pronto per una nuova esperienza: il suo obiettivo è tornare nel Belpaese. Se dovesse saltare qualche allenatore illustre, il primo pensiero sarebbe rivolto a lui. Anche se si tratta di un allenatore che ha bisogno di un chiaro progetto tecnico, motivo per cui un ingresso a stagione in corso non è una prima opzione. Nel frattempo, adopererà il tempo a disposizione per studiare e formarsi ancora. In attesa della prossima avventura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui