UFFICIALE – Domenico Tedesco è il nuovo CT del Belgio

0
UFFICIALE – Domenico Tedesco è il nuovo CT del Belgio

Domenico Tedesco è il nuovo allenatore del Belgio. Dopo il deludente ultimo Mondiale in Qatar e l’esonero di Roberto Martínez, la Nazionale rossonera ha deciso di affidare la panchina al tecnico teutonico di origini calabresi. Come riportato sui profili social dei Diavoli Rossi, Tedesco ha firmato un contratto fino al 2024. L’ex allenatore dello Schalke 04 avrà l’arduo compito di creare un nuovo ciclo per una squadra che per via dell’età, perderà diversi calciatori importanti. L’obiettivo sarà quello di qualificarsi ai prossimi Europei per poi ritagliarsi un ruolo da protagonisti.

Domenico Tedesco è il nuovo CT del Belgio: una grande opportunità per il tecnico di origini italiane

Una carriera da allenatore per niente da sottovalutare quella del nativo di Rossano. Il classe ’85, infatti, dopo aver salvato miracolosamente l’Erzgebirge in 2. Bundesliga, è stato subito ingaggiato dallo Schalke 04 con il quale nella stagione 2017/2018, trascina la squadra fino al secondo posto dietro un Bayern Monaco nettamente superiore. L’esonero nella deludente stagione successiva, porta Domenico Tedesco allo Spartak Mosca ottenendo anche in questo caso la seconda posizione in campionato.

Intenzionato a non prolungare la sua permanenza in Russia, Domenico Tedesco torna in patria per sostituire Jesse Marsch sulla panchina del Lipsia. A favore di un gioco propositivo e dalle idee di calcio innovative, l’allenatore di origini italiane riesce a campionato in corso, a centrare la qualificazione in Champions League. Nonostante l’eliminazione subita in semifinale di Europa League dai Rangers, conclude l’annata nel migliore dei modi inserendo in bacheca il primo trofeo in carriera: la Coppa di Germania vinta ai rigori contro il Friburgo. Alla guida di commissario tecnico del Belgio, l’italo-tedesco dovrà cercare di risollevare una squadra reduce dal deludente Mondiale e alla ricerca di nuovi stimoli. L’ex Lipsia, inoltre, avrà la possibilità di puntare su diversi giovani talenti pronti a riportare i Diavoli Rossi ai vertici del calcio mondiale.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui