UFFICIALE – Kalinic non è più un giocatore dell’Hellas Verona

0

Finisce anzitempo l’avventura di Nikola Kalinic con la maglia dell’Hellas Verona: è ufficiale la separazione tra l’attaccante croato ed il club gialloblù. 

La società di Maurizio Setti ha trovato un accordo con il calciatore, classe 1988, per una risoluzione consensuale del contratto. È stato il club, tramite il proprio sito ufficiale, ad annunciare il divorzio dall’ariete croato con un comunicato. 

“Hellas Verona FC comunica la risoluzione consensuale del contratto con il calciatore Nikola Kalinić, 34enne attaccante croato che lascia il Club gialloblù, con il quale – in una stagione e mezza – ha disputato complessivamente 33 partite in Serie A, mettendo a segno 6 reti e servendo 2 assist. Hellas Verona FC ringrazia e saluta affettuosamente ‘Kale’, augurandogli le migliori soddisfazioni per il prosieguo della sua carriera sportiva”.

Quale futuro per Kalinic dopo l’addio ufficiale all’Hellas Verona?

L’avventura di Kalinic con la maglia dell’Hellas Verona non è andata di certo secondo le aspettative: l’attaccante cercava un ambiente nel quale rilanciarsi ma è stato chiuso dall’esplosione di Simeone

Alla base di questa scelta potrebbe esserci proprio questa motivazione e quindi ora la domanda che sorge spontanea è: “Che fine farà Kalinic?

Manca solo l’ufficialità ma il calciatore ha deciso di ricominciare da dove ha mosso i primi passi da professionista: è infatti imminente la firma per l’Hajduk Spalato. È stato proprio l’ex attaccante di Fiorentina e Milan ad annuncialo con ha salutato il nostro campionato dicendo: “Il ritorno all’Hajduk è un momento speciale della mia vita. Ho firmato contratti con molti club, grandi club, ho giocato per loro, ma l’Hajduk è il più grande per tutti noi che siamo cresciuti qui e ci siamo emotivamente legati. È qui che ho ottenuto la mia affermazione calcistica, alla fine è qui che sono nato ed è qui che c’è la mia gente“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui