UFFICIALE – Roma, Dybala ha scelto i giallorossi

0

Sembrava destinato all’Inter, quasi tutto fatto in due mesi di trattative, poi la svolta. Dybala è un nuovo giocatore della Roma. Già da qualche giorno ormai. La Joya arriva ai giallorossi a parametro zero e con un notevole ridimensionamento dell’ingaggio: 4,5 fissi 1,5 per eventuali bonus. Viene rinforzato il pacchetto attaccanti della Roma che al momento dell’acquisto di Dybala prevedeva i soli Abraham e Zaniolo di livello. Arriva così, alla corte di Mou, un attaccante capace di svoltare la partita con una singola giocata. 271 le sue partite ufficiali in Serie A, comprendenti 98 gol e 51 assist. Di certo la sua creatività sarà utile non solo per i compagni di reparto ma anche per gli inserimenti dei centrocampisti. Soprattutto Pellegrini quando potrà agire sulla trequarti avversaria.

UFFICIALE - Roma, Dybala ha scelto i giallorossi
Le prima immagini di Dybala con indosso la maglia della Roma. L’argentino è arrivato a 0 dalla Juve con uno stipendio di 4,5 milioni più bonus.

Non solo gioie ma anche dolori. Perché inserire Dybala in un contesto della Roma, significa dover cercare di ricreare un nuovo equilibrio in campo per tutta la squadra. Sicuramente l’argentino è un bonus dal centrocampo in avanti, capace anche di portare una discreta pressione per impensierire le linee di passaggio avversarie. Nella metà campo difensiva, però, spesso lascia a desiderare in quanto a impegno. In più, sappiamo benissimo che non è sempre una stella luminosa in campo. In questo Mou dovrà essere bravo a esaltarne i pregi, nascondendo con il resto della squadra i difetti del suo nuovo numero 21 e riprenderlo nelle giornate no.

Roma: Dybala potrà giocare insieme a Zaniolo?

La domanda che aspettano tutti i tifosi è questa. L’argentino e l’italiano riusciranno a giocare insieme per più di qualche minuto? Ammesso e non concesso che Zaniolo resti a Trigoria, probabilmente solo in caso di estrema necessità saranno schierati contemporaneamente. Per quanto sarebbe bello vederli insieme dal punto di vista dell’interpretazione del gioco, il problema dell’equilibrio sarebbe ancora più evidente. Nella scorsa stagione poi Zaniolo non ha sempre convinto. Le sue cavalcate verso la porta avversaria spesso si sono infrante molto prima, sul muro della difesa. Visto il calendario bello denso, saranno l’uno l’alternativa dell’altro. O magari, verranno schierati insieme per dare una giornata di riposo a Tammy Abraham, visto che la scorsa stagione ha giocato 37 partite di Serie A.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui