Una chiamata in Nazionale per prendersi la scena: la prima volta di Folorunsho, Bellanova e Lucca

0

Nella giornata di ieri il CT Luciano Spalletti ha diramato la lista dei convocati in Nazionale per la tournée americana che vedrà gli azzurri impegnati giovedì e domenica contro Venezuela ed Ecuador. Due gare amichevoli di preparazione in vista di Euro2024 e nelle quali l’ex allenatore del Napoli vedrà all’opera diversi calciatori ancora non certi della chiamata per questa estate. Oltre ai soliti noti, ci saranno anche delle “prime volte” in Nazionale per tre calciatori che tanto stanno sorprendendo in Serie A: Folorunsho, Bellanova e Lucca.

Prima volta in Nazionale per Folorunsho, Bellanova e Lucca: una convocazione meritata

Da tempo nel nostro Paese ci lamentiamo della scarsa quantità di talenti prodotti a livello nazionale. Un problema constatato dalle due mancate qualificazioni di fila ai Mondiali, e intervallato da un Europeo vinto con tanti meriti, ma altrettanta fortuna. Spesso e volentieri, però, non tendiamo a renderci conto di come, in realtà, ci sono diversi talenti italiani delle cosiddette “provinciali” pronti a prendersi la luce dei riflettori. Un fattore questo che potrebbe tornare utile alla nostra Nazionale, e del quale fortunatamente, se n’è accorto anche il CT Spalletti.

Partendo in ordine di ruolo, per la difesa la grande novità nella lista dei convocati del tecnico toscano riguarda Raoul Bellanova. Esploso a Cagliari, l’esterno basso ha vissuto una stagione con scarso minutaggio in maglia Inter, per poi essere convinto a passare sotto la Mole sponda granata. Oltre ad aver ritrovato continuità, il classe 2000 in questa stagione ha messo a referto appena un gol servendo allo stesso tempo ben 5 assistenze. Dopo aver fatto tutta la trafila delle giovanili azzurre, per il terzino si aprono le porte della Nazionale maggiore per confermarsi!

Altra grande sorpresa di questo campionato non può che essere Michael Folorunsho. Dopo la classica gavetta nelle serie minori, il centrocampista di origini nigeriane si è reso protagonista di una grande annata in Serie B al Bari. Una stagione conclusa con l’amaro in bocca per la Serie A sfiorata per questione di secondi. Una Serie A finalmente raggiunta al Verona in prestito dal Napoli. Uno dei migliori tra le file gialloblù, il ventiseienne è fa parte dei titolari inamovibili nello scacchiere di mister Baroni come dimostrato dai ben 4 gol messi a segno. Meraviglioso in particolare quello siglato nel pareggio contro la Juventus.

Da anni alla ricerca di un rapace d’area di rigore, Lucca rispecchia questo identikit. Tornato in patria dopo l’esperienza tutt’alto che entusiasmante con l’Ajax, è passato all’Udinese trovandosi subito a sostituire il partente Beto. Un’annata da ricordare per il nativo di Moncalieri con ben 7 reti registrate fondamentali per la salvezza dei friulani.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui