Vancsa Zalán entra nella storia del campionato ungherese

0
Vancsa Zalan

Il campionato ungherese può vantare un nuovo record. Vancsa Zalán è ufficialmente il più giovane marcatore della storia del Nemzeti Bajnokság I. Dopo aver segnato contro l’Újpest, è diventato il calciatore più “piccolo” ad andare in gol a circa 16 anni. Arruolato in prima squadra proprio per questa stagione, il giovanissimo gioiello del club di Budapest può così godersi il momento, consapevole di aver scritto una pagina di storia del calcio della sua nazione.

Vancsa Zalán in gol

Una normale stagione di campionato ungherese 2021/22, la seconda giornata – giocata il 22 Agosto 2021 – vede sfidarsi MTK Budapest – allenato da Giovanni Costantino – e l’Újpest. Il match termina 2-1 per i padroni di casa, che non solo conquistano i 3 punti ma, grazie all’ingresso in campo del giovane ragazzo 16enne Vancsa Zalán festeggiano un record per nulla scontato.

Infatti, grazie alla rete messa a segno (che ha permesso di ottenere anche la vittoria), l’ala sinistra della compagine di Budapest diventa il più giovane marcatore della prima divisione magiara, a nemmeno 17 anni di età.

Per lui due apparizioni e una rete, con una media gol impressionante: un sigillo in 33 minuti giocati. Adesso resterà da capire se sia stato soltanto un lampo o se, sotto la guida attenta dell’allenatore italiano Costantino, sia nata una nuova stella.

Serie A: il più giovane marcatore

Se prendessimo in esame la Serie A, noteremmo che sono molti i giovani marcatori degli ultimi anni, tra i più recenti Pietro Pellegri e Moise Kean.

Ma il calciatore più “piccolo” ad aver segnato nel maggior campionato italiano è stato Amedeo Amadei, il 9 Maggio del 1937. Appena 15 anni, 9 mesi, 13 giorni. Il più giovane esordiente e, in seguito, marcatore. Un record realizzato con la maglia della Roma, in una partita che terminò 5-1 per la Lucchese. Quell’unico gol fu tanto amaro per la classifica, quanto stupendo per il giovane attaccante che ancora non credeva a quella che era successo.

Vancsa Zalán entra nella storia del campionato ungherese

Non è di certo facile superare record di questo tipo, anche se negli ultimi anni sembra quasi normale veder giocare calciatori minorenni, in grado spesso di caricarsi la propria squadra sulle spalle. Date le premesse, le aspettative sono sempre molto alte.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui