Venezia, cambiano le gerarchie tra i pali: in arrivo Romero!

0

Il Venezia attinge dal mercato degli svincolati per sistemare i suoi problemi in porta: è in chiusura la trattativa che porterà Sergio Romero alla corte di Paolo Zanetti.

Si tratta di un ritorno nella nostra Serie A per il portiere argentino ex Manchester United. Il calciatore classe 1987 infatti ha vestito la maglia della Sampdoria prima di trasferirsi in Inghilterra. Con i blucerchiati Romero ha collezionato 74 presenze subendo 80 reti e mantenendo la sua porta inviolata per ben 25 volte.

Con la maglia dei “red devils” il portiere argentino ha rivestito il ruolo di secondo alle spalle di David De Gea. Ciò nonostante nella sua esperienza inglese, tra campionato e competizioni europee, Romero ha messo insieme 61 presenze subendo 27 reti e tenendo la porta inviolata in ben 39 partite. Tra i vari trofei messi in bacheca dal portiere si annoverano quello dell’Europa League della stagione 16/17, la Coppa d’Inghilterra e la Coppa di Lega Inglese.

Venezia, come cambiano le gerarchie con l’arrivo di Romero?

Con l’arrivo di Sergio Romero cambieranno, ovviamente, tutte le gerarchie tra i pali. Finora la porta del Venezia era stata affidata Niki Maenpaa complice l’infortunio del giovane Luca Lezzerini.

Il portiere finlandese però non ha convinto del tutto: in questo inizio di campionato infatti il calciatore classe 1985 non è riuscito ad infondere sicurezza al reparto difensivo subendo già 9 gol. Troppi per una squadra che punta a salvarsi e che non riesce finalizzare le tante azioni da gol che crea.

Sergio Romero andrà quindi a prendere il posto da titolare per il resto della stagione. Questo è sicuramente un gran colpo in quanto il portiere argentino porterà tutta la sua esperienza, anche internazionale, in una rosa composta da tanti giovani emergenti. In ottica fantacalcio sicuramente non sarà un portiere top ma potrebbe essere preso in considerazione come un buon secondo da schierare in partite non troppo impegnative. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui