Venezia, ecco i candidati per la panchina dei lagunari

0

Dopo la rottura totale con Vanoli, destinato al Torino e allo Stadio Olimpico Grande Torino, il Venezia sta lavorando per dare alla sua panchina un nuovo proprietario. Il Presidente Niederauer ha parlato con toni forti su questa scelta dell’ormai ex tecnico lagunare: “Ci ha comunicato la sua volontà di lasciare Venezia. Siamo dispiaciuti di questa notizia, perché volevamo continuare il nostro percorso insieme. C’è anche una clausola contrattuale da tenere in considerazione, che prevede il pagamento di una penale, che la società che vorrà avvalersi dei servizi dell’allenatore che ci ha portato in serie A dovrà onorare“. Ora la palla balza al Torino e al Presidente Cairo, infatti i granata dovranno per forza di cose pagare la clausola rescissoria, senza sconto. Per l’allenatore ormai ex Venezia si parla di un biennale da un milione di euro più bonus. Il Torino nel mentre cerca di trattenere tutti i suoi gioielli, specialmente Zapata e Buongiorno. Il colombiano cercato dal Cruz Azul, il centrale italiano sembrerebbe essere una richiesta di Antonio Conte a Napoli.

Venezia, i nomi per la panchina

La lista dei candidati come futuro tecnico del Venezia è corposo e conta di profili diversi tra di loro. I due nomi più caldi sono quelli di Vivarini (Catanzaro) e Di Francesco (Frosinone). Entrambi sotto contratto di altre società. Per il primo sembrano esserci meno problemi vista la forte disponibilità del tecnico e la disponibilità del Catanzaro a non tarpare le ali. Su Di Francesco invece ci sono valutazioni in corso, il Frosinone vuole ripartire da lui per provare a tornare immediatamente in Serie A. Per il tecnico dei ciociari c’è stato anche un sondaggio da parte dell’Udinese. Nelle ultime ore sembrano in calo le quotazioni di D’Aversa, il tecnico ex Lecce era inizialmente uno dei favoriti per sostituire Vanoli. Sullo sfondo c’è anche il nome di Zaffaroni, reduce dall’esperienza alla FeralpiSalò. Sfuma il ritorno di Paolo Zanetti, l’allenatore, proprio ex Venezia, sembrerebbe ad un passo dall’Hellas Verona. Marco Baroni è pronto a firmare un biennale da un milione mezzo con la Lazio di Claudio Lotito.

Il punto del Direttore Sportivo Antonelli

In queste ultime ore il Venezia sta spingendo sempre più forte su Vivarini, la società calabrese sta parlando con il Venezia per liberare il tecnico. I neroverdi hanno liquidità anche grazie ai soldi della clausola di Vanoli. Per quanto riguarda il mercato rimane tutto bloccato, ovviamente, aspettando di confrontarsi con la filosofia e le richieste del nuovo allenatore. Il DS dei lagunari ha commentato cosi la situazione Vanoli e per il sostituto: “Lo ringraziamo per il grandissimo lavoro svolto, abbiamo lavorato bene. Ora ne troveremo un altro. Forse me lo aspettavo perché comunque già nel rinnovo avevamo messo una clausola di uscita, questo è il calcio. Credo che la motivazione sia tutto, cercheremo un altro tecnico“. Parole che pesano ma che fanno capire la forte volontà del Venezia di competere subito in Serie A, in veneto tutti credono nella salvezza. La società, capitanata dal presidente, ha parlato di una squadra strutturata decisamente meglio rispetto alla retrocessione avvenuta tre anni fa.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui