Verona-Benevento, le dichiarazioni di Juric alla vigilia

0

Le dichiarazioni dell’allenatore del Verona Ivan Juric che ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara interna contro il Benevento

Dopo la grande prestazione di domenica scorsa che ha portato un pareggio in casa della Juventus, l’Hellas Verona si prepara ad una delicata gara domani sera in casa contro un ostico Benevento, così mister Juric: “Stiamo preparando la gara al massimo tra le mille difficoltà ma vogliamo fare una bella partita, la prestazione e il risultato. Ci siamo allenati per questo, è troppo presto per fare calcoli di classifica”.

Verona, Juric: “Siamo in emergenza totale: oggi si è fatto male anche Vieira”.

L’allenatore si sofferma sulla situazione della sua squadra abbastanza critica: “Veloso è fuori, Vieira si è fatto male e mi dispiace, cresceva. Anche Colley ha preso una brutta botta e non riesce ad allenarsi bene, siamo in emergenza ma vedo dall’altra parte una voglia del gruppo di uscire da questa situazione. Ilic? Bene, è molto giovane, margini di crescita a livello muscolare, vedo un potenziale enorme sia a livello di organizzazione di gioco che tiro, inserimento, passo. Lovato e Ceccherini magari non fanno tutta la partita ma ci sono, in difesa cominciano ad esserci più scelta ma ho perso centrocampo e attacco“.

Il tecnico scaligero fa le sue riflessioni sul perché degli infortuni e delle assenze: “Abbiamo il nostro modo di giocare, prima del Covid abbiamo avuto pochissimi problemi, giocavano sempre gli stessi. Questo è un periodo dove li stiamo massacrando, questa è la mia idea“.

Juric sugli avversari: “Benevento più di una neopromossa, siamo in emergenza”

Sugli avversari di domani sera: “Già l’anno scorso era una squadra da Serie A e hanno fatto un campionato per sé, da soli. Vuole essere offensiva e a volte difensiva, hanno fatto belle partite, si conoscono, lavorano bene. Se non siamo al cento per cento, non abbiamo possibilità: ogni partita va presa al massimo e occasione di fare punti”.

Infine mister Juric su Filippo Inzaghi e il suo lavoro: “Difficile dare giudizi sui colleghi, sono partiti bene, squadra intensa, carica che gioca il suo calcio a prescindere. Per me è una partita stra-importante, sarà tosta, non arriva una neopromossa, non c’entra niente“.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui