Verso Roma-Benevento, Fonseca: «Per noi gara difficile»

0

Seconda uscita stagionale in casa per la Roma di Fonseca che ospita il Benevento. Dopo il pareggio con la Juve e la vittoria di Udine, i giallorossi vogliono dare continuità e centrare la prima vittoria tra le mura amiche in questo campionato. I capitolini si preparano al primo tour de force dell’anno con tante gare in pochi giorni: c’è anche l’Europa League, competizione in cui Dzeko e compagni puntano a fare bene partendo da un girone non troppo complicato.

Roma-Benevento, Fonseca: «Affrontiamo una bellissima squadra»

Alla vigilia della gara col Benevento, il tecnico giallorosso Paulo Fonseca analizza le insidie della sfida: «Affrontiamo una bellissima squadra, coraggiosa e in fiducia con un allenatore molto bravo. Ho visto le loro gare, arrivano qui con un buon morale avendo perso solo con l’Inter. Ha giocatori forti e di esperienza, per noi sarà una partita difficile».

Il portoghese su Pellegrini, protagonista nelle ultime uscite con l’Italia: «Lorenzo può giocare in diverse posizioni: per esempio contro il Verona ha giocato nella stessa posizione in cui ha giocato con la Nazionale. Con il nostro sistema di gioco può adattarsi anche da trequartista o come mediano oppure da ala destra. Nelle prime tre partite ha giocato molto bene, non c’è nessun dubbio sul fatto che sia importante per la nostra squadra».

Su Florenzi, ancora in gol con il Paris Saint Germain: «Io volevo che restasse con noi perché con il nostro sistema di gioco poteva essere molto utile. Avevo parlato con lui ma ha preferito giocare con il PSG».

Dzeko e Mayoral insieme? Fonseca: «Non dall’inizio, potrà accadere a gara in corso»

Su Dzeko: «Non c’è nessun problema con lui, abbiamo un ottimo rapporto, è motivato e si allena sempre bene».

Su Villar: «Può giocare dall’inizio, sta imparando molto e si avvicina a quello che voglio. Per Villar è difficile giocare nella posizione di Pedro o di Mkhitaryan, ma giocherà molte partite in questa stagione».

Sul mercato: «Nessun allenatore è mai soddisfatto, tutti vorrebbero sempre di più. Però non ho mai detto che non possiamo lottare alla pari di squadre come Lazio, Milan e Napoli. Anzi, vogliamo fare meglio della scorsa stagione e raggiungere la Champions League».

Dzeko e Mayoral insieme in attacco e alle spalle il trequartista: «In alcuni momenti della partita potrà succedere. In questo momento è difficile iniziare la partita con due attaccanti, tutto dipenderà dalla partita e dai risultati. Adesso la squadra sta lavorando comunque su un altro sistema di gioco».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui