Verso Roma-Juventus: Fonseca svela l’undici titolare!

0

Coinvolta nel pasticcio Diawara contro il Verona all’esordio in campionato, che ha causato la sconfitta a tavolino (in attesa del giudizio definitivo), la Roma di Fonseca si prepara a un test probante contro la Juventus. I giallorossi hanno chiuso la scorsa stagione proprio battendo i bianconeri all’ “Allianz Stadium”, in un periodo di grande forma per Dzeko e compagni, che domani sera all’ “Olimpico” vogliono ripetersi. Nella gara dell’anno scorso a Roma, fu la Vecchia Signora a imporsi per 1-2.

Roma-Juventus, Fonseca: «Ecco chi gioca domani…»

Nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha parlato di Dzeko: «Ho chiacchierato diverse volte con Edin e lo vedo motivato, si è allenato molto bene in questi giorni. Domani gioca. E non è vero che a Verona gli ho chiesto di entrare e lui si è rifiutato». A sorpresa, il portoghese svela già l’undici titolare che scenderà in campo: «Se non succede niente fino all’ora della partita, la formazione titolare sarà così composta: Mirante, Santon, Mancini, Ibañez, Kumbulla, Spinazzola, Veretout, Pellegrini, Mkhitaryan, Pedro, Dzeko». Sui bianconeri: «Hanno un allenatore giovane, con un grande futuro. E’ una squadra più dinamica con movimenti diversi, pressa forte soprattutto sul corridoio laterale».

Su Mkhitaryan falso 9: «Mi è piaciuto, ma quando abbiamo un attaccante come Dzeko ha poco senso questa alternativa se non in caso di necessità». Il confronto dello stato di forma della squadra rispetto all’anno scorso: «Stiamo meglio, se vogliamo fare un paragone tra la prima partita da quando sono arrivato qui alla prima gara di quest’anno direi che ci sono stati miglioramenti e questo è quello che conta». Tattiche anti-Juve: «Noi non cambieremo la nostra identità solo perché giochiamo contro la Juve. Vogliamo essere una squadra che pressa molto ma dobbiamo essere anche equilibrati. Quando avremo la possibilità di pressare più alto lo faremo, altrimenti bisognerà essere compatti».

Il tecnico sui Friedkin: «Lavoriamo insieme per costruire una squadra più forte»

Il tecnico glissa sul mercato: «Sono completamente focalizzato sulla gara di domani, non penso al mercato. Ci aspetta una partita difficile, importante: ho fiducia nei giocatori che scenderanno in campo domani, dobbiamo pensare solo alla Juve». Sulla nuova proprietà dei Friedkin: «Da quando sono arrivati parlo tutti i giorni con loro, lavoriamo insieme per costruire una squadra più forte. L’obiettivo è fare meglio della scorsa stagione».

Out Bruno Peres: «Ha iniziato a lavorare con noi questa settimana, non è pronto per giocare dall’inizio contro la Juve». Karsdrop «Ha fatto un lavoro individuale ieri e non è ancora pronto». Sulla posizione in campo di Pellegrini: «Con Lorenzo possiamo uscire più velocemente per attaccare e avere un uomo in più vicino ai tre di attacco».

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui