Women’s Champions League: impresa Fiorentina, exit Juve

0
Women’s Champions League: impresa Fiorentina, exit Juve

Dopo le partite d’andata della scorsa settimana, la Women’s Champions League ha proposto vari scontri diretti che hanno segnato le sorti del torneo. Juventus e Fiorentina sono state le protagoniste del turno ed hanno detto la loro contro alcune delle squadre più importanti d’Europa

Women’s Champions League: la Fiorentina prosegue, male la Juve

All’ultimo minuto è la Fiorentina a spuntarla con la solita Daniela Sabatino che catapulta le viola al prossimo turno. Un’ impresa che riporta la squadra di Commisso agli ottavi della Women’s Champions League dopo una stagione di assenza. Una partita dominata dalle ragazze di Cincotta che sembrava trasformarsi in un incubo ma che è diventato il sogno più bello. Tra decisioni arbitrali dubbie e le tante occasioni non capitalizzate, le toscane rischiavano di dire addio alla competizione immeritatamente. Lo Slavia Praga, come all’andata, ha giocato molto a catenaccio concedendo pochi spazi alle avversarie. La superiorità è stata netta ed il passaggio è stato più che sacrosanto. Fortunatamente l’attaccante ex Milan ha insaccato uno dei goal più pesanti della sua carriera. In un anno buio per le gigliate, questa vittoria è essenziale per approcciarsi al 2021 nel migliore dei modi.

Purtroppo non possono rallegrarsi allo stesso modo le giocatrici della Juventus. Dopo la grande prestazione offerta all’andata, le juventine subiscono un secco 3-0 a Lione e salutano il torneo. Risultato che non rispecchia quanto visto in campo dato lo stoico equilibrio tra le due formazioni. Le tre reti sono scaturite solo da disattenzioni difensive che squadre di questo livello difficilmente ti perdonano. Apre le marcature la tedesca Marozsan con Malard (terza rete in tre partite contro la Vecchia Signora) che bissa il vantaggio. Nei minuti finali, Cayman infila il tris. L’eliminazione non rovina la crescita fatta dalle ragazze di Rita Guarino che escono a testa alta. Vanno fatti gli applausi non solo per la prova tecnica, ma anche per la felicità espressa verso le loro colleghe viola. Vedere Juventus e Fiorentina nella stessa frase senza la parola “odio” è difficile, fortuna il calcio femminile che conserva dei sani valori.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui