Yusuf Demir, il classe 2003 nel mirino di diversi club europei

0

Numeri da vero campione, Yusuf Demir sembra essere già un giovanissimo talento, un diamante grezzo da dover conservare e custodire gelosamente. Infatti il giocatore classe 2003 ha già conquistato dei record personali molto importanti, come quello di più giovane giocatore ad esordire in Fußball-Bundesliga con la maglia del Rapid Vienna. Soprannominato il “Messi d’Austria”, le aspettative su di lui diventano ogni giorno più alte. Inserito anche – dalla rivista Il Guardian – nella lista dei primi 60 giocatori del 2003.

Yusuf Demir: il predestinato dalla classe indiscussa

Già il soprannome datogli non può che far comprendere la sua grande classe, nonostante la giovanissima età. Nato il 2 Giugno 2003 a Vienna, attualmente milita con il Rapid Vienna nel maggior campionato austriaco, nel ruolo di attaccante. Il 15 Settembre Yusuf Demir è diventato il più giovane calciatore austriaco a siglare una rete – dai tempi di  Wimmer nel 1994 – in Champions League 2020/2021, durante i turni preliminari contro il Gent. Match terminato poi con una sconfitta 1-2 per il club austriaco.

Ciononostante, a poco più di 17 anni il talento 2003 appare già consapevole delle sue qualità e cerca, giorno dopo giorno, di migliorare. Di grande prospettiva, potrebbe verosimilmente (in un futuro a breve termine) lasciare la compagine che lo ha lanciato per mettersi alla prova in contesti molto più difficili. La compagine austriaca ha quindi giocato d’anticipo, prolungandogli il contratto fino al 2022, così da poterlo eventualmente cedere per una cifra molto importante.

Tanti club su di lui: nella mischia anche la Juventus

Sempre ben attenta ai talenti cristallini – e ai giocatori con buon gioco – tra i tanti clubeuropei interessati a Yusuf Demir, non manca la Juventus. I bianconeri stanno studiando – come tutte le possibili concorrenti – i numeri, i record e le prestazioni del calciatore del 2003. Per adesso è nel mirino dei top club inglesi, di Borussia Dortmund e Bayern Monaco e dei bianconeri. Nessuno sembra aver avanzato una vera e propria offerta, ma si segue con molta attenzione la sua crescita, così da puntare su di lui al momento opportuno.

Pertanto l’austriaco è già un predestinato con la strada spianata e molte società pronte ad accoglierlo. Toccherà a lui fare la giusta scelta e non perdersi una volta arrivato ai grandi livelli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui