Il futuro di Diego Llorente è a Roma?

0

Non si fa in tempo a terminare una sessione di calciomercato che già si pensa a quella successiva. Almeno a Trigoria per questa stagione è così. I giallorossi infatti dovranno prima sostituire Tiago Pinto, ormai ex-ds della squadra. Poi ci sarà da fare cassa, dovendo rientrare di circa 50 milioni prima della nuova stagione per evitare sanzioni finanziarie o restrizioni sulla rosa. Non sarà facile ma bisognerà sacrificare qualcuno all’altare del FPF. La Roma, al momento, sembra aver individuato in Diego Llorente uno dei sacrificabili. Lo spagnolo ha da poco compiuto un anno nella capitale e, da quando è arrivato, non è mai uscito dalla formazione titolare. Senso della posizione, qualità in uscita palla al piede e forte nel gioco aereo. Con queste caratteristiche Llorente ha aiutato la Roma a conquistare una finale europea. Adesso potrebbe aiutare la squadrà dal punto di vista economico.

Il futuro di Diego Llorente è a Roma?
Diego Llorente potrebbe lasciare la Roma in estate, dopo essere stato riscattato dal Leeds.

Roma-Llorente: riscatto e cessione?

La Roma avrebbe già un acquirente pronto a fare una bella offerta. Si tratta del PSG che già a gennaio ha provato a prendere il difensore. La Roma ha resistito ma Llorente ha fatto capire che in estate preferirebbe partire in direzione Parigi. Come agiranno i capitolini? Prima di tutto bisogna riscattare il classe ’93 dal Leeds. Quando Llorente è stato ripreso dalla Roma, dopo il ritorno in Inghilterra alla fine della scorsa stagione, è stata inserita una clausola per il riscatto. L’obbligo scatterebbe in automatico al raggiungimento del 50% delle presenze stagionali. I giallorossi si sarebbero portati avanti, contattando gli inglesi e arrivando all’accordo per il riscatto, in ogni caso. In questo modo potranno subito decidere di cederlo al miglior offerente. Così la Roma contabilizzerà l’eventuale cessione nel bilancio di questa stagione, mentre il riscatto sarà inserito in quello della prossima.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui