Le pagelle di Torino-Atalanta (3-0): Zapata massacra l’Atalanta

0

Impresa del Torino che asfalta con un 3-0 l’Atalanta e la scena è tutta per Duvan Zapata, protagonista delle pagelle. Partita orribile dei bergamaschi che risultano disattenti e incapaci di aggredire l’aerea avversaria, infatti è il Torino a passare in vantaggio con Duvan Zapata, mentre nel secondo tempo la musica non cambia e i granata raddoppiano subito con il rigore di Sanabria. La dea prova a risvegliarsi, ma la mazzata finale è ancora dell’ex nerazzurro. Per il Torino sono tre punti importantissimi, mentre per le dea una doccia fredda e problemi non finiscono qui: anche Djimsiti si aggiunge alla lista infortunati. 

Le pagelle di Torino-Atalanta

Prima di analizzare le pagelle dei giocatori e degli allenatori di Torino-Atalanta, proponiamo quella sull’arbitro. 

Arbitro: Piccinini 6,5 – Ottima gestione dell’episodio Scalvini-Buongiorno al VAR. La partita di oggi è stata prettamente fisica, ma ha interpretato bene ogni episodio. Manca un giallo a De Roon per la manata su Sanabria. 

Pagelle Torino

Milinkovic-Savic 6,5 – Paratona su Pasalic al 79′ per prendersi la scena e consolidare il risultato a favore dei granata, mettendo anche la sua firma sul match. 

Tameze 6,5 – Buona interpretazione della partita contro uno degli attacchi più temuti d’Italia. C’era scetticismo, ma ha saputo cogliere l’occasione. 

Buongiorno 7 – Che dire: in netto miglioramento. Dopo la prestazione con l’Ucraina oggi si è ripetuto. Bravo a guadagnarsi il calcio di rigore, ma a negare ogni spazio possibile all’attacco avversario. 

R. Rodriguez 6 – Oggi ha cacciato un bel po’ di carattere, anche se qualche errore c’è sempre. Una bella prestazione da cui ripartire. 

Bellanova 6,5 – Gli strappi che mettono in difficoltà mezza difesa dell’Atalanta ci fa capire quanto potenziale abbia questo ragazzo. È mancato solo l’assist, ma è sicuramente l’acquisto più azzeccato del Toro (91′ Djidji s.v.). 

Linetty 7 – Fluidità e rapidità, oggi spolvera una bella prestazione dirigendo la regia nel migliore dei modi. L’abbraccio di Juric alla sostituzione fa capire quanto sia fondamentale per la squadra (84′ Ricci s.v.).  

Ilic 6 – Anche lui oggi pochissimi palloni sbagliati con un primo tempo da incorniciare. Qualche occasione sprecata nel secondo tempo a macchiare una partita buona. 

Vojvoda 6,5 – Ottima partita, vince il duello contro Hateboer e permette al Torino di spingersi avanti per far male. 

Vlasic 6,5 – Decisivo ancora una volta con un assist da cui nasce il gol di Zapata. Si prende la scena e lo fa con grande stile. 

Duvan Zapata 8 – Due gol da punta, gelido sottoporta. Il colombiano si prende una piccola rivincita. Tanta lotta, va a cercarsi il pallone e fa salire la squadra. Assoluto protagonista di oggi. 

Sanabria 7 – Rigore glaciale all’angolino che raddoppia il risultato. Torna al gol dopo parecchio tempo. Oggi fa partita di sacrificio e di lotta (84′ Karamoh s.v.). 

Allenatore: Ivan Juric 6,5 – Oggi si è rivisto un Torino grintoso, capace di gestire la palla e di aggredire l’avversario. Peccato che dopo il raddoppio abbia permesso alla dea di rinvigorirsi e tentare la rimonta. Tre punti che valgono tanto contro un avversario tosto. Dovrà dimostrare che questa squadra non è per accontentarsi di un dodicesimo posto. 

Pagelle Atalanta 

Musso 5 – Ci prova a salvare l’Atalanta, ma su Zapata e Sanabria non può fare nulla. Quelli di oggi sono tre gol che fanno male e che purtroppo sono stati lo specchio di una partita interpretata male. 

Djimsiti s.v. (19′ Bakker 3 – Gasperini ha da risolvere questo strano enigma. È un giocatore che ancora non è riuscito a mettersi in mostra o almeno far vedere cosa può offrire all’Atalanta). 

De Roon 4 – Oggi deve fare i conti con un centrocampo inesistente e deve provare a difendersi, ma gli tocca soffrire più che mai. Anche il capitano cade sotto i colpi dei granata. 

Scalvini 5 – Che le qualità di questo ragazzo siano indiscutibili non ci sia dubbio, ma stasera la dea non si sveglia e lui sbaglia solo nell’occasione del gol granata. Nel secondo tempo regala un rigore al Torino.

Hateboer 4 – Disattento, non entra mai in partita. Tanti palloni sbagliati da far diventare una furia Gasperini (45′ Holm 4 – Deve provare a dare equilibrio, ma anche sprint e un pizzico di frenesia, ma niente di tutto questo). 

Ederson 5,5  – L’unico salvabile nel centrocampo della dea, perchè prova a innescare gli attaccanti, o provare un tiro dalla distanza per riaccendere le speranze. Nel secondo tempo scompare anche lui. 

Koopmeiners 4 – Inesistente, zero, il nulla totale. L’olandese oggi era l’ombra di sè stesso, in attesa di un episodio che lo risollevasse. 

Ruggeri 4,5 – Scomparso nel nulla. Non si hanno notizie. Assente totalmente sulla fascia. Nel finale evita il tre a zero fermando Duvan Zapata. 

Miranchuk 3 – Gasperini gli da una chance per mettersi in mostra e la spreca amaramente, sbagliando di tutto e di più (89′ Adopo s.v.). 

Lookman 4 – Ci prova costantemente a riaprire la partita, ma oggi non è la sua giornata. Tanti errori anche lui e Gasperini lo manda negli spogliatoi già a fine primo tempo (45′ Muriel 5 – Non sembra nemmeno che sia entrato in campo. Pochi palloni toccati e i compagni non lo vedono. Si sveglia solamente nel finale, ma non basta). 

De Ketelaere 4 – Una sola occasione nel primo tempo, ma anche lui è travolto dall’oblio che avvolge la dea nel primo tempo (67′ Pasalic 4,5 – È apparso stanco, quasi non si fosse reso conto di essere in campo. Una sola occasione per ribaltare tutto, ma si fa fermare da Milinkovic-Savic).

Allenatore: Giampiero Gasperini 4 –  Una delle partite più brutte della stagione. L’Atalanta è apparsa passiva, incapace di vincere un contrasto e incapace di rimontarla o almeno provarci. Se l’obbiettivo in campionato è quello di recuperare punti, direi che per il momento siamo in alta marea. Gli acquisti stanno deludendo e la mancanza di una punta è solo un’enorme difetto di questa squadra. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui