Torino, infortunio Pellegri: salterà la Juventus

0

Il mese di aprile non smette d’appassionare i tifosi, anche grazie all’imminente inizio della sessione estiva di calciomercato. Tramite prestiti, acquisti e cessioni il volto delle migliori società cambierà totalmente, raggiungendo così l’assetto definitivo tanto agognato da sfoggiare all’interno dell’ambito rettangolo verde. Dunque ad attirare l’attenzione dei supporters, vi sono anche la preparazione e gli obiettivi raggiunti dai calciatori nelle ultime partite della Serie A 2023/2024. A finire sotto la lente d’ingrandimento tra le fila del Torino, prima del confronto con la Juventus, è senza dubbio il sinistro di Pietro Pellegri. Scopriamolo insieme cosa è successo.

Torino, niente Juventus per Pietro Pellegri

Nella prossima sfida di campionato il Toro affronterà il team allenato dal mister Massimiliano Allegri. La prima nota dolente di questo derby, che si preannuncia agguerritissimo, sarà l’assenza della punta centrale genovese. Infatti l’ex Monaco già non è comparso nella lista dei convocati per il match contro l’Empoli, a causa di un risentimento muscolare. Ma a fare luce su tale malessere, sono stati gli ulteriori accertamenti medici che hanno rivelato una lesione focale del muscolo lungo adduttore sinistro. L’entità dell’infortunio potrebbe relegarlo lontano dal manto erboso anche in occasione della gara contro il Frosinone.

Torino, infortunio Pellegri: salterà la Juventus

Questo il comunicato pubblicato sul sito ufficiale del Torino: “Gli accertamenti strumentali cui è stato sottoposto Pietro Pellegri hanno evidenziato una lesione focale del muscolo lungo adduttore sinistro. La prognosi verrà definita secondo l’evoluzione clinica dell’infortunio”. Tenendo conto delle statistiche accumulate dal suo arrivo presso la società di Via dell’Arcivescovado, 51 gettoni, 5 goal, 1 assist e 1.327’, la presenza di Pietro Pellegri sarebbe stata provvidenziale per la stracittadina torinese. Tuttavia se ci soffermiamo sul divario di punteggio delle due compagini della massima divisione, è impossibile non notare le 7 vittorie, 14 centri e i 18 punti di differenza. Dunque per scoprire la formazione al completo che l’allenatore Ivan Juric farà scendere in campo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui