Alessio Cragno rientra a Monza: un posto da titolare?

0
Alessio Cragno rientra a Monza: un posto da titolare?

Sulla soglia dei 30 anni (che festeggierà il 28 Giugno), Alessio Cragno è in procinto di rientrare a Monza. Terminata una stagione da “invisibile” al Sassuolo, il portiere classe ’94 dovrebbe finamente tornare a giocare, addirittura ricevendo una maglia da titolare. I brianzoli sono infatti orfani di Michele Di Gregorio – alla Juventus – e stanno valutando il profilo più adatto. Da un lato si pensa a Lorenzo Montipò mentre dall’altro al già conosciuto Cragno.

Monza, Cragno per uno slot da titolare

Se si tornasse a qualche anno fa, alla stagione 2021/22, nessuno avrebbe pronosticato questo futuro per Alessio Cragno. Dopo aver onorato la maglia del Cagliari per cinque stagioni (con 174 gettoni) ed essersi messo in luce, tutto sembrava poter andare per il meglio. L’interesse del Milan appariva concreto, ma improvvisamente la sua meta è stata cambiata, passando sempre in Lombardia, ma sponda Monza.

Da subito però le gerarchie sono state evidenti, tanto che l’estremo difensore classe ’94 è stato valutato – prima da Stroppa e poi da Palladino – come vice Di Gregorio, portiere cresciuto in maniera esponenziale e pronto, adesso, alla casacca della Juventus. Nella prima stagione appena 4 partite disputate (di cui tre in Coppa Italia) e finito sempre più nel dimenticatoio. Terminato l’anno, Cragno si è spostato in prestito al Sassuolo giocando, se possibile, ancora meno. Soltanto 3 gettoni in una stagione, conclusa con la retrocessione dei neroverdi.

Adesso dunque Cragno è sul punto di ritornare, perché farebbe comodo al Monza che, se da un lato ragiona sull’affare Montipò, dall’altro non vorrebbe rischiare un nuovo portiere ma affidarsi ad un volto già conosciuto. Perciò, dopo annate difficili e al di sotto di qualsiasi aspettativa, per Alessio Cragno è finalmente giunto il momento della redenzione?

Potrà essere il Monza di Nesta il luogo che darà rilancio al portiere 29enne? Tante domande che riceveranno una risposta nelle prossime settimane.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui