Benfica-Inter, Dumfries si ferma: Sanchez riassapora la Champions

0

Siamo ormai giunti alla rush finale dei gironi di Champions League: tra le sfide di cartello più importanti che il quinto turno della massima competizione europea ci porrà difronte risulta esserci anche quella tra Benfica e Inter, stessa nella quale l’esterno a tutta fascia dei nerazzurri Denzel Dumfries non prenderà parte nemmeno dalla panchina. Reduce da una finalissima di Champions la stagione scorsa (circa sei mesi fa) la ciurma del tecnico Simone Inzaghi ha approcciato fin dall’inizio gli impegni di coppa con una consapevolezza diversa del proprio organico e delle reali mire espansionistiche. Non sarà di certo un’assenza dell’ultimo giorno a preoccupare, ma è giusto analizzare la situazione ad Appiano Gentile.

Dumfries guarda da casa Benfica-Inter: ultimo sforzo Champions

Stando a quanto riportato da SkySport24, il laterale destro dell’Inter classe 1996 Denzel Dumfries non partirà per la trasferta di Champions League a Lisbona contro il Benfica. L’olandese ha riscontrato dopo il Derby d’Italia in campionato contro la Juventus un affaticamento poco gradito. Tenendolo lontano dal campo nel match infrasettimanale di coppa mister Inzaghi spera di poterlo riaccogliere al 100% delle condizioni per il weekend. La Serie A, di fatto, dopo i bianconeri pone dinanzi un avversario più che ostico. Niente meno che i Campioni d’Italia in carica del Napoli, capitanati dal rientrante Walter Mazzarri.

Per affrontare e cercare di superare indenni la prova dello Stadio Maradona serviranno i migliori interpreti in campo per la formazione nerazzurra. Contando anche la situazione di classifica nel girone di Champions, poi, l’Inter potrà permettersi di tenere al riposo uno dei più fedeli dell’allenatore. Già certa di un posto agli ottavi della coppa i nerazzurri sono al comando del Gruppo D con 10 punti, insieme alla sorpresa Real Sociedad. Con un occhio di riguardo al risultato degli spagnoli contro il Salisburgo e facendo tesoro dello scontro diretto che avverrà nell’ultima giornata, la formazione milanese si giocherà il primo posto in questi ultimi 180 minuti di fase a gironi.

Chi, invece, dovrebbe tornare a disposizione per la sfida europea di domani, mercoledì 29 novembre, nella rosa di mister Inzaghi è il cileno Alexis Sanchez. Dopo gli ultimi problemi fisici il giocatore darà una grande mano ai suoi, per lo meno a gara in corso partendo come prassi dalla panchina. Dopo qualche turno tra Serie A e Champions League, quindi, i due pilastri dell’attacco Thuram e Lautaro avranno un ricambio di spessore per recuperare fiato. Anche Marko Arnautovic sarà a disposizione in vista del Benfica. Adesso la parola spetta al campo.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui