Calciomercato Venezia, ipotesi Sebastian Giovinco

0
Calciomercato Venezia, ipotesi Sebastian Giovinco

Il calciomercato del Venezia si fa sempre più interessante, con i lagunari che hanno avviato i primi contatti con Sebastian Giovinco. Per la società neopromossa si tratterebbe del “grande colpo” estivo, che darebbe risalto al club. In più, porterebbe esperienza, classe, estro e talento. Un ritorno che non appare nemmeno così scontato, se si considera che la “formica atomica” sarebbe propensa a ritornare in Italia, per le ultime stagioni primo del ritiro. Il centrocampista/attaccante classe ’87 ha ormai girato il mondo, tra Canada e Arabia Saudita, togliendosi non poche soddisfazioni. Per lui, il Venezia rappresenterebbe una rampa di lancio per riaffermarsi in Serie A.

Venezia Giovinco: i primi contatti

La trattativa è ben lontana dal dirsi conclusa, però l’intenzione da parte del Venezia è evidente. Al trequartista il ritorno in patria non dispiacerebbe, dato che vorrebbe rimettersi alla prova anche con la nazionale italiana, seppur nel suo ruolo – nonostante la duttilità – ci sia non poca competizione.

In passato, con le rispettive maglie di Empoli, Juventus e Parma, Sebastian Giovinco non ha di sicuro deluso e, anzi, ha dimostrato grandissime capacità, prima di lasciare la propria terra nel 2019. Le esperienze con Toronto e Al-Hilal hanno semplicemente confermato la sua classe.

Anche se vincolato dal contratto con la compagine saudita fino al 31 Dicembre 2021, il 34enne italiano aspetta una vera e propria offerta dal Venezia di Paolo Zanetti, che potrebbe arrivare già nei prossimi giorni.

L’intenzione è quella di trovare l’accordo giusto e chiudere il prima possibile, per effettuare uno dei migliori “colpi di mercato” di questa estate e permettere a Giovinco di tornare a casa, dopo qualche anno in giro per il mondo, tra record e trofei.

Giovinco e la voglia di azzurro

Con la maglia dell’Italia, Sebastian Giovinco ha disputato ben 23 gare, la sua ultima convocazione con gli azzurri è stata nel 2018 contro la Polonia, sempre sotto la guida di Roberto Mancini.

Un ulteriore incentivo per il malleabile calciatore torinese a cui non dispiacerebbe rientrare nel giro dei convocati, anche in vista dei Mondiali 2022 in Qatar.

Ci si aspetta dunque una trattativa che possa permettere ad ambo le parti di trovare il giusto accordo. Da un lato, per mettere a segno un grande colpo di mercato, dall’altro per riassaporare il calore della propria terra, l’Italia.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui