Classifica marcatori Serie B: vince Coda in solitaria

0
Classifica marcatori Serie B: vince Coda in solitaria

Conclusa la regular season, c’è già qualche verdetto. Lecce e Cremonese, arrivando prima e seconda, conquistano un posto per la Serie A, centrando così la promozione. Per i salentini obiettivo rispettato, per i lombardi quasi una sorpresa, frutto però di duro lavoro e una rosa competitiva. Archiviata la pratica classifica marcatori Serie B, a vincerla è Massimo Coda, primo in solitaria a quota 20 reti. Il vero trascinatore della compagine leccese può così festeggiare sia la promozione che la vittoria come miglior capocannoniere della stagione.

Classifica marcatori Serie B: comanda il Lecce

In attesa di playoff e playout, ciò che appare certo è appunto il ritorno in Serie A di Lecce – al primo posto – e Cremonese, arrivata seconda. Destino diverso per Pordenone, Crotone e Alessandria, che lasciano la cadetteria per retrocedere in Lega Pro.

Abbastanza delineata la classifica dei marcatori Serie B, con Massimo Coda e Gabriel Strefezza a occupare le prime due posizioni. Di seguito, la classifica aggiornata:

  1. Massimo Coda: 20 gol
  2. Gabriel Strefezza: 14 gol
  3. Alfredo Donnarumma: 14 gol
  4. Franco Vazquez: 14 gol
  5. Simone Corazza: 12 gol
  6. Dany Mota: 11 gol
  7. Mirko Maric: 11 gol
  8. Gianluca Lapadula: 11 gol
  9. Gabriel Charpentier: 10 gol
  10. Manuel De Luca: 10 gol
  11. Enrico Baldini: 10 gol
  12. Alberto Cerri: 10 gol

Una lista lunga e ben compatta, fatta eccezione per il primo in classifica, Coda, unico a quota 20 e con ben sei gol di distacco su secondo, terzo e quarto. Marcatore incontrastato e vera anima del Lecce.

Massimo-Coda-Lecce Classifica marcatori Serie B: vince Coda in solitaria

In evidenza anche Vazquez e Corazza, trascinatori – rispettivamente – di Parma e Alessandria, due squadre rimaste deluse dal loro percorso. La prima è fuori dalla corsa alla promozione e si trova nella zona grigia della classifica; la seconda ha subito la retrocessione dopo appena una stagione in Serie B.

Unica a sorridere del tutto è appunto la squadra del Lecce, passata come prima in classifica dopo aver perso i playoff nella scorsa stagione. Coda e Strefezza hanno certamente contribuito al successo, che riporta così un club pugliese nelle prime venti d’Italia.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui