Conference League, spareggi: tris Roma, rimonta Tottenham

0
Conference League, spareggi: tris Roma, rimonta Tottenham

Si sono concluse le 22 sfide degli spareggi di Conference League, le cui vincitrici hanno ottenuto la qualificazione alla fase a gironi che sarà sorteggiata oggi alle ore 13,30 ad Istanbul. Nessuna sorpresa dalle big della competizione: passano Roma, Basilea, Feyenoord, Tottenham e Copenaghen. L’unico risultato a sorpresa è la sconfitta dell’Anderlecht, eliminato dal Vitesse. La terza competizione europea per club, novità assoluta da questa stagione, prende forma con le 32 squadre che daranno vita alla fase finale, a cominciare dai gironi.

Conference League, i risultati degli spareggi: la Roma non sbaglia

Missione compiuta per la Roma che ottiene il pass battendo 3-0 il Trabzonspor nella gara di ritorno grazie alle reti di Cristante, Zaniolo ed El Shaarawy. I giallorossi vincono anche all’ “Olimpico” dopo il successo per 1-2 in Turchia. Ai gironi anche il Feyenoord, che nonostante la sconfitta per 3-1 contro l’Elfsborg al ritorno passa il turno dopo la vittoria in casa per 5-0 all’andata. Clamorosa l’eliminazione dell’Anderlecht, eliminato dal Vitesse che dopo il 3-3 dell’andata vince 2-1 in casa al ritorno. Tutto facile per il Rennes che fa fuori il Rosenborg, mentre trema il Basilea che contro l’Hammarby si impone solo ai calci di rigore. Dopo la vittoria per 3-1 all’andata, gli svizzeri subiscono lo stesso risultato in Svezia. Dilaga il Copenaghen che batte 5-0 il Sivasspor in Danimarca dopo il successo per 1-2 all’andata.

Saluta l’Europa il Viktoria Plzen, eliminato dal CSKA Sofia: dopo la vittoria per 2-0 all’andata, i cechi subiscono lo stesso risultato al ritorno e nei tempi supplementari i bulgari realizzano il terzo gol che vale la qualificazione. Rimonta del Tottenham che, dopo la clamorosa sconfitta per 1-0 all’andata, batte 3-0 il Paços de Ferreira a Londra. All’Union Berlino basta lo 0-0 in casa dopo il largo successo per 0-4 di sette giorni fa contro il KuPS.

Eliminato l’Hapoel Beer Sheva dopo il ko per 3-1 contro l’Anorthosis Famagosta (0-0 all’andata). Avanza invece il Maccabi Tel Aviv grazie al 4-1 complessivo contro i kazaki dello Shakhter Karagandy. Tris vincente del Gent al ritorno dopo il ko di misura all’andata contro il Raków. PAOK e LASK vincono 0-2 al ritorno (1-3 complessivo) rispettivamente contro Rijeka e St. Johnstone. Qualificate anche Jablonec, Lincoln Red Imps, Zilina, Partizan Belgrado (rimonta decisiva al ritorno contro il Santa Clara), Bødo/Glimt, Qarabag e Flora Tallinn.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui