Giovani Promesse: Andrey Santos, un Busquets verdeoro

0
Andrey Santos, Chelsea

Per la rubrica Giovani Promesse, appuntamento settimanale della redazione di 11contro11, il focus stavolta è su uno dei tantissimi talenti figli della prestigiosa scuola brasiliana: Andrey Santos. Centrocampista classe 2004 di proprietà del Chelsea e attualmente in prestito allo Strasburgo, dove sta cercando di ritagliarsi uno spazio maggiore rispetto alla prima parte di stagione vissuta al Nottingham Forest: 3 presenze collezionate da febbraio ad oggi. Ancora poco, ma un punto di partenza per provare a mettere in mostra tutto il suo potenziale.

Giovani Promesse: Andrey Santos, un Busquets verdeoro
Andrey Santos. Vasco da Gama

Giovani Promesse: la storia di Andrey Santos

Nato a Rio de Janeiro il 3 maggio 2004, Andrey Santos, da buon brasiliano, si avvicina al mondo del calcio in tenera età: già a 4 anni, infatti, inizia a dare i suoi primi calci al pallone. Tuttavia, il “primo amore” non è l’erba del prato verde, bensì il futsal: inizia nel ruolo di difensore, dove sviluppa sin da subito un forte senso di responsabilità, mista a una naturale propensione alla corsa. Qualità che risaltano all’occhio, e inducono diverse squadre brasiliane a tenere d’occhio il piccolo Andrey. 

Su tutte, a fare il primo passo è il Vasco da Gama, che a 7 anni lo fa entrare nel suo vivaio. La scalata è vertiginosa: in pochi anni Andrey Santos completa tutta la trafila delle giovanili del club carioca, e già a 17 anni è la stella della squadra. Il 2022 è l’anno della sua consacrazione: colleziona in totale 42 presenze sragionali, mettendo a segno ben 11 gol. Un biglietto da visita che, di fatto, gli spalanca le porte del calcio europeo. Infatti, a gennaio 2023 il Chelsea, all’interno della sua faraonica campagna acquisti invernale, decide di investire 12,5 milioni per accaparrarsi un possibile nuovo talento generazionale a tinte verdeoro.

Un investimento, chiaramente, per il futuro: infatti, nei primi sei mesi a Londra, Andrey Santos non gioca mai. Per metterlo alla prova, ad agosto 2023 i Blues decidono di mandarlo in prestito al Nottingham Forest, dove però il classe 2004 non si vede praticamente mai: appena 2 presenze tra Premier League EFL Cup. Di conseguenza, il club inglese interrompe il prestito e rimanda alla base l’ex Vasco da Gama. Dove, però, rimarrà per poco: lo Strasburgo si fa avanti e preleva, sempre in prestito, il centrocampista brasiliano. Finora sono tre le presenze a referto, di cui una sola da 90′.

Giovani Promesse: Andrey Santos, un Busquets verdeoro
Andrey Santos. Brasile

Giovani Promesse: le caratteristiche di Andrey Santos

Per inquadrare bene le caratteristiche di Andrey Santos, basta prendere in esame alcune dichiarazioni di Juninho Pernambucano su di lui: “Senza palla la sua partecipazione al gioco è totale. Vorrei dare un’occhiata al suo GPS, è uno che non si ferma mai… A livello tecnico è eccezionale. Non sarà solo più forte di me, ma sarà molto più forte di me. È molto più completo di me: a 18 anni non giocavo come lui, non mi vergogno a dirlo”. Insomma, una vera e propria consacrazione, che certifica le qualità di un talento cristallino. 

Fisicamente strutturato (1,80m), il centrocampista carioca ricorda da molto vicino uno dei mediani migliori del 21° secolo, Sergio Busquetstecnica raffinata mista a uno sconfinato senso della posizione, che lo rende il perfetto equilibratore per una squadra volta a sostenere un centrocampo più offensivo. Senza, però, trascurare il marchio di fabbrica del perfetto giocatore brasiliano: la propensione alla giocata ad effetto

Giovani Promesse: Andrey Santos, un Busquets verdeoro
Andrey Santos. Nottingham Forest

Il futuro di Andrey Santos

Come detto, il Chelsea a gennaio 2023 ha speso 12,5 milioni per assicurarsi le prestazioni di Andrey Santos. Inoltre, nel suo contratto è presente una clausola rescissoria da 40 milioni di euro. Cifre che spiegano perfettamente la voglia dei Blues di puntare fortemente sul classe 2004, a sbaragliare anche una certa concorrenza: dal Barcellona al Manchester City, fino ad arrivare al Newcastle; tutti club interessati al prodotto del vivaio del Vasco da Gama. Il prestito allo Strasburgo durerà fino al 30 giugno, dopodiché il ragazzo farà ritorno a Londra. E da lì si capirà cosa succederà la prossima stagione: nuova esperienza in prestito, o immediato inserimento in Prima Squadra? Ai posteri l’ardua sentenza.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui