Florida Cup, l’Inter non partirà per gli USA

0
Florida Cup, l’Inter non partirà per gli USA

L’Inter ha deciso: niente Florida Cup per tutelare la salute dei giocatori e di tutti i membri dello staff. I nerazzurri avrebbero dovuto affrontare, oltre all’Arsenal che si è ritirato ieri, i Millionarios e L’Everton di Rafa Benitez; la squadra di Liverpool è partita nella giornata di oggi.

Questo forfait era nell’aria dopo che, nella giornata di ieri, l’Arsenal aveva annunciato di non partecipare alla competizione in Florida. La rosa dell’Inter resterà ad Appiano Gentile a lavorare per continuare la preparazione in vista della nuova stagione. 

Inter, il comunicato sulla Florida Cup 

La società neroazzurra ha annunciato la non partecipazione alla competizione tramite una  nota, pubblicata il giorno dopo quella dell’Arsenal, sul proprio sito: “FC Internazionale Milano comunica che non si recherà negli USA per la Florida Cup; in considerazione dei rischi che, allo stato attuale, comportano gli spostamenti internazionali in conseguenza dell’evoluzione del propagarsi della pandemia; rischi che hanno già causato il ritiro dalla partecipazione da parte di Arsenal FC”

Anche i Gunners, allenati da Mikel Arteta, hanno annunciato il forfait, alla Florida Cup, tramite una nota ufficiale sul proprio sito: “Alla base di questa decisione c’è la volontà di dare priorità alla salute ed al benessere di giocatori e staff. Capiamo bene, la grande delusione dei nostri tifosi in negli Stati Uniti che non vedevano l’ora di vederci scendere in campo in occasione della Florida Cup. Ci scusiamo ovviamente con loro e con tutti gli organizzatori dell’evento, che avevano fatto uno splendido lavoro. Fortunatamente tutti i membri dello staff risultati positivi sono asintomatici. Attualmente si trovano in auto-isolamento; sono tutti nelle proprie abitazioni private. Stiamo ovviamente lavorando per continuare la nostra preparazione per la nuova stagione 2021/2022; in linea con il protocollo ufficiale stilato dalla Premier League. Ci auguriamo che tutti capiscano la difficile situazione che stiamo vivendo a causa del Covid”.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui