Joe Hart riparte dal Celtic, nella Scottish Premiership

0
Joe Hart riparte dal Celtic, nella Scottish Premiership

Tra i grandi colpi di mercato, non passa inosservato il trasferimento di Joe Hart al Celtic, nella Scottish Premiership, in occasione della stagione 2021/22. Con il campionato già iniziato, il portiere inglese dovrà mettercela tutta per dimostrare alla squadra – e alla società – di aver fatto bene ad investire su di lui, dopo una stagione complicata con il Tottenham. In ombra anche con il Torino, al termine di una stagione, quella del 2016/2017, del tutto negativa per la compagine che, tuttora, lotta per costruire una squadra più competitiva. Per Joe Hart si tratta di una terza “sfida”, dopo quella in Inghilterra, soprattutto con la maglia del Manchester City, e quella in Italia.

Joe Hart al Celtic per rinascere

Il portiere inglese classe ’87 ha iniziato ufficialmente una nuova avventura con il Celtic rimettendosi così in gioco e dimostrando grande umiltà all’età di 34 anni. La compagine scozzese fa parte dell’élite del proprio campionato, con ben 51 titoli vinti, seconda dietro i rivali di sempre, ovvero i Rangers, i quali detengono il record – e il primo posto nell’Albo d’oro – con 55 trofei all’attivo.

Joe Hart ha comunque espresso felicità e fierezza una volta approdato in Scozia, definendosi pronto così a vestire una maglia con una storia importante e con obiettivi ben precisi. Per questo, l’estremo difensore lavorerà fin da subito per entrare a far parte della rosa, indossando maglia da titolare e guantoni, in difesa della propria porta.

Il suo trascorso con il Manchester City

Sebbene il presente di Joe Hart sia ben lontano dalla Premier League – e dall’Etihad Stadium – è impossibile dimenticare il suo trascorso con il Manchester City, circa nove stagioni e mezzo, intervallate (però) da qualche viaggio sempre in terra amica, l’Inghilterra.

Con i Citizens il portiere 34enne ha vissuto gioie e dolori, stagioni da protagonista ed altre da gregario. Un’avventura cominciata nel 2006 e conclusa nel 2016, con brevi parentesi in club minori, utili per crescere e maturare.

L’attaccamento alla maglia e la sua lealtà nei confronti della squadra e dei tifosi, gli hanno permesso di vincere non pochi trofei, alcuni da semplice “spettatore”, altri da protagonista.

Il palmarès lo vede vincitore di:

  • 2 Premier League
  • 1 FA Cup
  • 2 Coppa di Lega inglese
  • 1 Community Shield

Oltre alle coppe, può vantare 348 presenze e 347 gol subiti. Nonostante alti e bassi, Joe Hart ha scritto una piccola – ma significativa – pagina di storia degli Sky Blues.

Attualmente è però pronto a ricominciare un nuovo capitolo e le sue tante esperienze non possono che essere un punto a favore per il Celtic, che punta sul talento inglese per tornare a vincere.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui