Le pagelle di Torino-Cagliari (2-3): crisi Torino

0
Le pagelle di Torino-Cagliari (2-3): crisi Torino

Ecco le pagelle di Torino-Cagliari. Il match termina 2-3 per il Cagliari di Di Francesco,  granata in piena crisi. I ragazzi di Giampaolo giocano 45 minuti troppo brutti per essere veri, nel secondo tempo reagiscono ma vengono traditi dall’errore di Sirigu. Il Cagliari ottiene i primi tre punti ed è una vittoria importantissima per la classifica.

Pagella arbitro

Arbitro: La Penna 6 – Gestisce bene i cartellini durante i novanta minuti.

Pagelle Torino 

Sirigu 5 – Salva il Torino in varie occasioni ma pesa troppo l’errore sul terzo goal del Cagliari.

Lyanco 5 – Ci mette tanta grinta e impegno ma dietro balla come tutta la retroguardia granata.

Nkolou 5,5 – Lotta e prova a difendere, anche lui però si perde il Cholito Simeone.

Vojvoda 6 – La nota positiva della giornat: molto bene in fase offensiva ancora troppo acerbo in fase difensiva, giocatore molto interessante. (80′ Singo s.v.)

Rodriguez 5 – Bene in impostazione ma sulla sua fascia Nandez può fare quello che vuole (88′ Murru – s.v.).

Linetty 4,5 – Irriconoscibile, probabilmente una delle peggiori partite da quando il centrocampista polacco è in Italia (88′ Ansaldi – s.v.).

Lukic 6 – Partita sufficiente, si vede poco ma guadagna il rigore del momentaneo vantaggio.

Rincon 5 – Non è un regista e si vede, apprezzabile però l’impegno.

Meitè 5 – Completamente fuori dal gioco di Giampaolo, giocatore che sarebbe dovuto partire quest’estate per incompatibilità con il progetto tattico (80′ Verdi 5 – Si divora dopo un bello stop il gol del pareggio)

Belotti 8 – Prestazione strepitosa e commovente, i tifosi del Torino dopo la doppietta e la quasi tripletta su rovesciata si sono alzati in piedi ad applaudire nonostante l’ennesima sconfitta.

Bonazzoli 6 – Alla prima partita lotta e riesce pure a fornire un assist a Belotti, con il tempo potrà solo migliorare.

Allenatore: Giampaolo 5 – Sicuramente ha le sue colpe ma la dirigenza gli ha messo in mano una rosa completamente incompatibile al suo progetto tattico.

Pagelle Cagliari 

Cragno 6 – Incolpevole sui goal e attento sulla rovesciata finale di Belotti.

Lykoggianis 5 – Davanti non convince e si fa saltare troppo facilmente sul goal del 2-2.

Godin 6 – Tanta esperienza e si vede, inizia male ma poi si riprende e riesce a rimediare agli errori dei compagni di reparto.

Zappa 6,5 – Partita di alto livello, spinge bene e in fase difensiva sbaglia solo nell’occasione sul secondo goal.

Walukiewicz 6 – Utile anche in fase offensiva, sua la sponda sul goal di Joao Pedro.

Nandez 7 – Partita sontuosa: ha letteralmente bruciato la fascia destra del campo, uomo ovunque con qualità e quantità.

Marin 6 – Partita buona per il rumeno che gestisce e palleggia bene durante tutta la partita.

Rog 5,5 – Tanta quantità e rischia forse anche di farsi buttare fuori per qualche fallo di troppo (90′ Klavan – s.v.).

Sottil 6 – Giocatore interessante, sempre propositivo salta l’uomo con agilità ma è ancora acerbo (84′ Ounas – s.v.).

Simeone 7,5 – Sembra aver fatto il salto di qualità, corre meno per la squadra e pensa più a concretizzare le occasioni (76′ Pavoletti 5 – Lontano parente del Pavoloso).

Joao Pedro 7 – Fondamentale nella fase di palleggio del Cagliari, giocatore con una qualità superiore alla media (84′ Caligara – s.v).

Allenatore:  Di Francesco 6,5 – Bravo a cambiare modulo, deve ancora trovare la quadra definitiva in difesa.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui