Tottenham-Everton (0-1): analisi tattica e considerazioni

0
analisi tattica Sassuolo-Atalanta

La Premier League inizia col botto per l’Everton di Carlo Ancelotti, che è riuscito a ottenere un’importantissima vittoria in casa degli Spurs, allenati da José Mourinho.

Lo Special One propone un 4-2-3-1 che a centrocampo è risultato essere molto leggero, Winks e Hojbjerg spesso si sono trovati in difficoltà e non sono mai riusciti a fare filtro. Ancelotti, invece, schiera anche lui un 4-2-3-1 decisamente più equilibrato con gli esordi di James, Allan e Doucouré. Di seguito l’analisi tattica del match Tottenham-Everton.

Primo tempo: tante occasioni ma reti inviolate

Nei primi quarantacinque minuti le due squadre creano molte occasioni senza però concretizzare, questa mancanza di cattiveria costerà cara alla squadra dello Special One.

L’Everton fin da subito pressa molto alto ed è proprio da una pressione di Richarlison che nasce un’occasione incredibile: l’attaccante brasiliano intercetta un passaggio pigro di Davies e si trova a tu per tu con Lloris, riesce a scartare il portiere francese ma a porta libera conclude clamorosamente fuori.

Tottenham-Everton (0-1): analisi tattica e considerazioni
Richarlison pressa bene e riesce ad intercettare un passaggio sbagliato

Dal pressing dell’Everton nasce un’altra occasione, Doucorè recupera palla a centrocampo e scarica per James che da destra si accentra ma tira fuori di poco alla destra di Lloris.

Il Tottenham si rende pericoloso in contropiede, Son porta bene palla e scarica per Dele Alli che calcia forte dal limite ma trova un attento Pickford che manda in corner.

Gli Spurs continuano a spingere e vanno vicini al goal del vantaggio, cavalcata di Doherty che scambia con Kane e si trova a tu per tu con Pickford che però esce e lo mura perfettamente.

Secondo tempo: l’Everton concretizza e trova la vittoria

I ragazzi di Ancelotti passano in vantaggio da calcio piazzato, punizione perfetta di Digne che trova lo stacco imperioso di Calvert-Lewin che insacca alle spalle di un incolpevole Lloris.

Il Tottenham gioca probabilmente i 45 minuti peggiori della gestione Mourinho, non crea neanche un’occasione mentre l’Everton è bravo a gestire il vantaggio senza correre rischi.

Analisi tattica Tottenham-Everton: le considerazioni finali

I Tooffes ottengono una vittoria importantissima, i nuovi acquisti (specialmente Doucouré) si sono subito dimostrati funzionali al progetto tecnico-tattico di Carlo Ancelotti.

Gli Spurs hanno pochissime note positive, ci sentiamo di promuovere solo Doherty
Preoccupano le prestazioni di Dele Alli e Harry Kane.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui