UFFICIALE – De Zerbi lascia il Brighton: futuro ancora all’estero?

0
UFFICIALE – De Zerbi lascia il Brighton: futuro ancora all’estero?

Roberto De Zerbi non sarà più l’allenatore del Brighton, a partire dal triplice fischio del match che i seagulss giocheranno domani contro il Manchester United. Il tira e molla che è andato avanti negli ultimi mesi dunque ha trovato così fine con l’epilogo forse più atteso. 

Termina dunque qui l’avventura del mister alla guida del club inglese, dopo quasi 2 stagioni molto intense e storiche. De Zerbi infatti, è riuscito nell’impresa di portare per la prima volta il Brighton in Europa, raggiungendo addirittura gli ottavi di Europa League prima di essere eliminato dalla Roma dell’amico De Rossi. 

de-zerbi-brighton-696x422-1 UFFICIALE - De Zerbi lascia il Brighton: futuro ancora all'estero?

Ai risultati incredibili della prima annata abbondante di gestione hanno fatto seguito quelli più difficili registrati da Gennaio 2024. Il Brighton infatti, non è riuscito a ripetersi in Premier League, e nella migliore delle ipotesi potrebbe terminare l’anno in 10a posizione

L’insoddisfazione del tecnico per alcune scelte di mercato non pienamente condivise già dalla passata stagione, ha alimentato il malumore sempre più evidente nelle ultime settimane. Da qui la decisione di separarsi e ricominciare altrove. 

De Zerbi, lascia il Brighton: ora cosa aspettarsi?

L’addio dell’allenatore italiano al Brighton apre diversi scenari, infatti molte squadre di buon/ottimo livello sono alla ricerca di un tecnico per la prossima stagione. Una delle possibili destinazioni per De Zerbi potrebbe essere proprio il Manchester United che affronterà domani, nell’ultima partita casalinga al Farmer Stadium. 

Un’ottima prestazione dei suoi Seagulss potrebbe chissà convincere Ratcliffe e soci ad affidare proprio al bresciano il progetto di risalita dello United.

de-zerbi-liverpool-696x392-1 UFFICIALE - De Zerbi lascia il Brighton: futuro ancora all'estero?

L’altro top club estero che potrebbe poi ingaggiare De Zerbi è il Bayern Monaco, desideroso di tornare a dominare in Germania, ma incredibilmente rifiutato da molti tecnici finora. 

Sullo sfondo poi resta viva l’ipotesi del ritorno in patria. In Italia infatti, più di una panchina si sta liberando e tra Milan, Juventus, Napoli e forse Atalanta in caso di addio di Gasperini, le possibilità di un rientro nella penisola non sono poche. 

 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui