Italia-Inghilterra, cambia il telecronista Rai della finale

0

Cambia il telecronista Rai per la finale Italia-Inghilterra di Euro 2021, in programma domenica alle 21.00. Allarme Covid-19 a Coverciano, a due giorni dalla finalissima di Euro 2021 contro l’Inghilterra allo stadio di Wembley. Secondo quanto emerso nelle ultime ore, tre giornalisti che sono al seguito della nazionale italiana sono risultati positivi al Coronavirus nel giro di tamponi di Italia-Spagna.

Proprio per questo motivo la Rai ha deciso di cambiare il telecronista della finale di domenica. La conferenza stampa che si è tenuta oggi alle 14.00 a Coverciano e che ha visto protagonista Leonardo Bonucci, si è svolta senza giornalisti e con collegamenti da remoto. Si è trattato solamente di una misura cautelare, non ci sono paure per la presenza di focolai all’interno del gruppo squadra. Infatti, i calciatori e lo staff non avrebbero avuto contatti con i media, se non durante le conferenze. Uno dei giornalisti risultati positivi sarebbe tornato in Italia, mentre gli altri due sono in quarantena ancora a Londra.

Italia-Inghilterra, cambia il telecronista Rai: i possibili sostituti

Secondo quanto trapelato, tra i giornalisti risultati positivi al Covid-19 c’è anche Alberto Rimedio, ovvero il telecronista principale della Rai per le partite della Nazionale. Proprio per questo motivo cambia il telecronista Rai per la finale di domenica sera. Negli ultimi minuti sono circolate diverse voci relative al nome di colui che sarà chiamato a raccontare la finale di Euro 2021. Sui social è già partita una campagna lanciata da coloro che vorrebbero Bruno Pizzul al microfono. Il giornalista friulano è una tra le voci più amate dell’intera storia del calcio italiano, ha raccontato le gesta della Nazionale italiana dai Mondiali del 1986, fino all’agosto del 2002, prendendo parte come telecronista a cinque Mondiali e quattro Europei. Si tratta ovviamente solo di una suggestione, infatti la telecronaca dell’evento dovrebbe essere affidata a Stefano Bizzotto, altra voce storica della Rai che nel recente passato ha commentato le partite della Nazionale Azzurra.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui