Insigne vola in MLS: firma con il Toronto FC

0

Il capitano del Napoli, Lorenzo Insigne, ha raggiunto l’accordo con il Toronto Fc. La firma del contratto che lo legherà al club canadese è avvenuta il 4 Gennaio in un hotel di Roma. Il 24 azzurro resterà a Napoli fino alla fine della stagione in corso per poi trasferirsi in MLS.

Insigne al Toronto: i dettagli dell’accordo

Lorenzo Insigne sbarca in MLS siglando l’accordo con il Toronto Fc, ex squadra del connazionale Sebastian Giovinco. Contratto quadriennale con opzione per il quinto da 7,5 milioni di euro a stagione, più bonus e benefit. Cifre che soddisfano le richieste dell’ormai ex capitano azzurro che lascerà a parametro zero il Napoli. A fine stagione dirà addio all’Italia, all’Europa, al sogno Champions e alla Serie A.

Le ragioni dell’addio di Insigne

I rapporti con la città e con i tifosi sono sempre stati caratterizzati da alti e bassi, ma Insigne non ha mai nascosto il suo amore per il Napoli, squadra nella quale ha trascorso 18 anni di carriera. La vera causa dell’addio è quindi la mancata riconoscenza del presidente De Laurentiis. Mentre Insigne, infatti, chiedeva un aumento di stipendio, il patron azzurro ha addirittura proposto un taglio, passando dai 5 milioni di euro percepiti ad un contratto quadriennale da 3,5 milioni. Che i rapporti tra i due non fossero dei migliori era già noto da tempo e un addio al Napoli era già nell’aria, ma sicuramente in pochi si aspettavano che uno dei migliori calciatori italiani, fresco vincitore degli Europei da titolare della nazionale di Mancini, scegliesse di volare oltreoceano salutando il calcio che conta.

Insigne vola in MLS: firma con il Toronto FC

Fatto sta che a soli 30 anni, trasferendosi per cinque stagioni in MLS, Insigne rischia di sparire dai radar delle squadre europee interessate e addirittura della nazionale di Mancini. Comunque vada la carriera dell’ormai ex capitano azzurro sarà la fine di un’epoca per lui e il suo Napoli.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui