Esposito al Basilea: delusione e una lieve speranza per l’Inter

0
Esposito al Basilea: delusione e una lieve speranza per l’Inter

Sebastiano Esposito è vicino a firmare col Basilea, squadra del campionato svizzero. Il talento classe 2002 dell’Inter non è ancora pronto per vestire stabilmente i colori nerazzurri. L’accordo c’è, mancano solo visite mediche e firma per l’acquisto di Esposito da parte degli svizzeri per 8 milioni di euro. L’Inter, però, si è riservata la possibilità di un controriscatto a circa 10 milioni.

Il talento di Esposito e le pressioni dell’Inter

19 anni, classe 2002. Eppure sembra che di Esposito si parli già da molti anni. Il giovane di Castellammare di Stabia è stato identificato come un talento purissimo già da Spalletti, nel 2019. 

L’allenatore toscano, ora al Napoli, lo fece esordire a San Siro a 16 e 8 mesi. Sinonimo di bruciare le tappe. La stima arriva, successivamente, anche dal neo-tecnico Antonio Conte che lo inserisce in prima squadra. 

Luciano-Spalletti Esposito al Basilea: delusione e una lieve speranza per l'Inter

Esposito, dunque, ha la possibilità di far parte del parco attaccanti che conta nomi del calibro di Lukaku e Lautaro Martinez. Il 21 dicembre 2019 arriva il primo gol ed è record. Esposito è il più giovane a segnare a San Siro con la maglia nerazzurra (17 anni e 5 mesi).

Talento in rampa di lancio. Eppure diventa fisiologica la necessità di affidabilità ed esperienza per l’attacco di un Inter che Conta vuole portare – riuscendoci – alla vittoria del 19esimo scudetto. Per Esposito vuol dire poco spazio a favore dell’esperienza di Alexis Sanchez.

Esposito-Basilea dopo il flop in Serie B

La notizia dell’imminente approdo di Esposito al Basilea ha stupito molti addetti ai lavori. La parabola discendente del classe 2002 sembra essere arrivata a un punto decisivo. 

Per Esposito, infatti, si contano due prestiti in Serie B. Prima alla Spal con cui ha segnato una rete in 13 partite. Poi al Venezia neopromosso in Serie A. Il contributo di Esposito, però, è stato di appena 2 gol in 19 presenze. 

Venezia-in-Serie-A Esposito al Basilea: delusione e una lieve speranza per l'Inter

Lo score è esiguo per un attaccante. Le prestazioni, anch’esse non hanno impressionato per uno dei profili più interessanti in Italia. Ora la scelta dell’Inter è ricaduta, addirittura, sulla cessione verso il campionato svizzero. Non l’opzione migliore per la crescita di un giocatore. 

Se ha sorpreso, infatti, l’impatto negativo con la Serie B, sorprende anche una cessione atipica. Un osservatorio relativamente lontano quello della Svizzera, lontano dal gioco proposto in Italia. Non è un addio tra Esposito e l’Inter per via del controriscatto a circa 10 milioni fissato dal club di Zhang. Non è un addio ma Esposito con la maglia del Basilea sa di delusione.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui