Iker Casillas: storia di un portiere fantastico

0

Abbiamo visto calcare i campi di gioco da molti portieri, uno dei migliori è stato sicuramente Iker Casillas. Classe 1981 è divenuto storia del Real Madrid, squadra in cui ha militato per 16 anni e con cui ha vinto di tutto. Nasce a Mòstoles nella comunità autonoma di Madrid, all’età di 8 anni viene portato dal padre alla corte dei Blàncos, ma a causa della giovane età potrà iscriversi solo un anno più tardi.

Iker Casillas: storia di un portiere fantastico

Una carriera leggendaria con i club

Dopo l’approdo al Real Madrid, Iker Casillas farà tutta la trafila delle giovanili, fino al debutto nella stagione 19971998. Nella stagione 19992000 diventerà pilastro della squadra, dimostrando affidabilità e un carattere fuori dal comune. Il primo grande trofeo infatti arriva nella primavera di questa stagione: la Champions League. Da qui in poi sarà un susseguirsi di miracoli e trofei, per 16 anni consecutivi sarà annoverato tra i migliori portieri al mondo, oltre che di tutti i tempi. Con i Merengues accumulerà 5 Campionati, 4 Supercoppe di Spagna, 2 Coppe di Spagna, 3 Champions League, 2 Supercoppe Uefa, 2 Coppe Intercontinentali e 1 Coppa del mondo per club.  Per un totale di 19 trofei vinti con la stessa squadra. Al termine della sua avventura a Madrid si trasferisce al Porto, con cui concluderà la carriera, ma non prima di aver vinto un Campionato e una Supercoppa. 

Iker Casillas, simbolo della Nazionale

Nel 2008 Iker vive il suo primo sogno con le Furie Rosse, vincendo il Campionato Europeo da assoluto protagonista e da capitano. Nel 2010 entra di diritto nella storia della Spagna, capitano della delegazione del Mondiale sudafricano, gioca la prima finale della storia, vince ed alza la coppa più importante del globo al cielo, emozionando un’intera nazione. Nel 2012 si toglie la soddisfazione di vincere un altro europeo, l’ultimo con la sua Nazionale.

Un grande professionista 

Oltre agli innumerevoli trofei vinti, e ai record battuti, ricordiamo Iker Casillas come un professionista esemplare. Un esempio per milioni di ragazzi che volevano e vogliono fare i calciatori. Simbolo di una generazione illustre di portieri, dove spesso questi erano più decisivi di molti attaccanti. Mai una parola fuori posto o una controversia, ma solo grande rispetto e intelligenza. Per questo rimarrà uno dei portieri più amati della storia del calcio, oltre che uno dei più decisivi.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui