Rivoluzione Milan: chi viene e chi va?

0

“Anno nuovo, stesso Milan” verrebbe da dire, sono diverse stagioni ormai che il Milan ci ha abituato a rivoluzioni estive. La nuova rivoluzione in atto al Milan ha interessato in primis i piani alti con l’investitura di Gazidis al ruolo di Amministratore delegato, passo successivo nelle intenzioni del club è l’assunzione di Ralf Rangnick autore quest’ultimo del progetto Lipsia che sta stupendo la Germania e che è arrivato ai quarti di Champions League.

Rivoluzione Milan: con Rangnick Pioli fuori?

Sull’impiego di Rangnick si sta discutendo molto, non si sa se ricoprirà un ruolo di manager all’inglese con il compito di allenatore e notevole peso nelle questione di mercato o di direttore sportivo con il compito di muoversi sul mercato e di individuare l’allenatore adatto per il nuovo milan che verrà, risulta difficile dunque la riconferma di Stefano Pioli a queste condizioni.

Rivoluzione Milan: chi viene e chi va?

Mercato Milan: Jovic possibile in prestito

Rangnick potrebbe essere fondamentale anche per arrivare ad uno dei nomi caldi accostati al Milan, quel Luka Jovic che all’Eintracht Francoforte ha fatto tanto bene da convincere il Real Madrid ad investire 60 milioni su di lui l’estate scorsa. Il serbo verrebbe chiesto in prestito e il Milan insieme all’agente del giocatore Ramadani sta lavorando per questa soluzione nonostante il giocatore vorrebbe restare a Madrid per convincere Zidane.

Rivoluzione Milan: chi viene e chi va?

Kessie out, Bakayoko usato sicuro

Nella rivoluzione in atto in casa Milan non sembra esserci spazio per Franck Kessie che risulta essere sul mercato con il club milanese disposto a trattare ma senza creare minusvalenza. Come sostituto è stato individuato Bakayoko giocatore già in passato al Milan. Ora tocca trattare con il Chelsea club titolare del cartellino del giocatore e con il giocatore stesso che dovrà ridursi l’ingaggio per riabbracciare il Milan.

Rivoluzione Milan: chi viene e chi va?

Ibra dopo il k.o. un addio?

La situazione di Ibrahimovic è complessa, l’infortunio che lo ha interessato è meno grave di quello temuto e tra 10 giorni verranno rifatti ulteriori esami. Tuttavia resta in bilico la posizione dello svedese all’interno del club, a seguito della nuova rivoluzione in atto, e non si esclude una sua partenza.

Rivoluzione Milan: chi viene e chi va?

Anche Paquetà vittima della rivoluzione Milan?

Altro possibile partente è Paquetà, il Milan richiede tra i 25-28 milioni per lasciarlo partire. Nelle ultime ore si è raffreddata la pista che si era aperta con il Benfica, ostacolo alla trattativa è lo stipendio percepito dal brasiliano che risulta troppo alto per i canoni della società di Lisbona.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui