Belotti-Petagna-Caicedo: il mercato si fa sugli attaccanti

0

Si fa sempre più viva l’ipotesi di un mancato rinnovo di Andrea Belotti con il Torino. Se l’attaccante neo campione d’Europa dovesse essere ceduto, scatterebbe un domino per il mercato degli attaccanti. Belotti-Petagna-Caicedo può rivelarsi un intreccio di mercato interessante.

Belotti-Petagna-Caicedo: l’intreccio

Belotti-Petagna-Caicedo: il mercato si fa sugli attaccanti

Il Torino potrebbe cedere Andrea Belotti, con la Roma forte sul giocatore, perché l’attaccante italiano non vuole rinnovare il contratto in scadenza. José Mourinho apprezza tanto Belotti, ma deve fare i conti con la situazione Dzeko; probabilmente l’allenatore portoghese è intenzionato a puntare sui gol e sul carisma dell’attaccante bosniaco come testimonia la fascia di capitano ridatagli nell’ultima amichevole.

Belotti-Petagna-Caicedo: il mercato si fa sugli attaccanti

La società granata, però, in caso di cessione di Belotti cerca delle soluzioni alternative al rinnovo del proprio capitano. Proprio per questo motivo, la dirigenza del Torino tra le varie opzioni pare aver messo gli occhi su Andrea Petagna del Napoli. L’ex bomber della Spal che a Napoli gioca poco nel caso approdasse al Torino lascerebbe un buco nell’attacco della società napoletana. Felipe Caicedo, centravanti di scorta della Lazio abituato a fare gol pesante potrebbe entrare nel mirino del Napoli in caso di partenza di Petagna. Si potrebbe dire che potrebbe esserci un vero e proprio domino per il mercato dei centravanti. Su Caicedo non sono sfumati inoltre gli interessamenti da parte dell’Inter e di squadre in Arabia Saudita.

Belotti-Petagna-Caicedo: il mercato si fa sugli attaccanti

Zaza-Lapadula: staffetta possibile

Inoltre, nelle scorse settimane per l’attacco del Torino è stata avanzata un’altra ipotesi: una possibile partenza di Simone Zaza che non ha mai convinto del tutto nell’attacco granata sostituendolo con un’attaccante low cost, Gianluca Lapadula. Il bomber del Benevento, autore di una grande Copa América con il Perù con 4 gol e 1 assist in 7 partite vuole giocare ancora in Serie A. Su questo fronte la concorrenza è folta con forti interessamenti da parte anche di Sampdoria e Salernitana. Per il Torino però è ancora presto per parlarne e i nomi di Petagna e Lapadula sono solo idee: finché Belotti e Zaza sono in rosa non andranno su alcun attaccante.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui