Ibrahimovic a caccia di record: diventare il marcatore più anziano della CL

0
Ibrahimovic a caccia di record: diventare il marcatore più anziano della CL

L’attaccante del Milan Zlatan Ibrahimovic rincorre l’ennesimo record, quello di diventare il marcatore più anziano di sempre in Champions League. Un record che al momento vede come protagonista l’ex giallorosso Francesco Totti. “Er Pupone” andò in rete direttamente su punizione contro il CSKA Mosca nell’ormai lontano 2014 alla veneranda età di 38 anni, 1 mese e 29 giorni.

Un record che sembrava davvero inarrivabile per chiunque ma come disse Ronaldo quando Klose lo superò nella classifica All Time dei cannonieri dei Mondiali di calcio: “I record sono fatti per essere infranti“. Chissà quindi che Ibrahimovic possa prendersi quindi anche questo nuovo scettro.

Ibrahimovic ed il record Champions

Non è un segreto che Ibrahimovic desideri battere ed infrangere più record possibili. Individuali o collettivi ha poca importanza benché ci si ricordi di lui. Lo svedese infatti ha un carattere forte ed eccentrico e non ha la minima intenzione di farsi fermare dalla sua carta di identità. Anzi, questa volta può essere un vantaggio, quello di mettere un nuovo record in bacheca.

A 40 anni, 2 mesi e 3 giorni, Ibrahimovic potrebbe non solo infrangere ma distruggere il precedente record di Francesco Totti. Lo potrebbe superare addirittura di un anno. Ma la cosa più importante è che potrebbe essere l’ultima opportunità per farlo. Il girone del Milan è infatti molto complicato. I rossoneri devono battere il Liverpool e sperare in un risultato positivo nella sfida tra Porto e Atletico Madrid. Il Milan deve infatti sperare che nell’altra gara ci sia un pareggio o una vittoria di misura dell’Atletico mantenendo comunque una migliore differenza reti.

I marcatori più anziani della Champions League

Al momento, come già detto in precedenza, il primato spetta all’ex Roma, il beniamino dei tifosi capitolini e non solo, Francesco Totti. Il suo gol durante la fase ai gironi contro il CSKA gli permise di superare il record precedente, quello detenuto da un certo Ryan Giggs. Il centrocampista che ha trascorso un’intera vita al Manchester United infatti andò a segno a 37 anni, 9 mesi e 12 giorni. La sua vittima, l’ultima vittima europea del gallese, fu il Benfica. Un sinistro velenoso ed insidioso non lasciò scampo al portiere avversario nel 2011.

Sul gradino basso del podio c’è un’altra conoscenza del calcio italiano, un Campione del Mondo del 2006, Filippo Inzaghi. Con il suo Milan realizzò non uno ma ben due gol nell’ultima esperienza in Europa, addirittura contro il Real Madrid. Una vera poesia. Al 4 posto si posiziona invece una insolita sorpresa, Javier Zanetti. L’argentino dell’Inter mise a segno un’importante rete nel 4-3 contro il Tottenham nell’anno del Triplete quando aveva 37 anni, 2 mesi e 10 giorni. Al 5 posto di questa speciale classifica troviamo un’altra sorpresa, il francese Laurent Blanc che mise a segno una rete on la maglia dello United contro i greci dell’Olympiakos all’età di 36 anni, 11 mesi e 4 giorni. 

I tifosi del Milan quindi ora ci sperano. Faranno il tifo per Ibrahimovic affinché possa superare questo nuovo record e soprattutto affinché lo svedese trascini la loro squadra agli ottavi di Champions League dopo un girone molto difficile.

totti-addio-al-calcio Ibrahimovic a caccia di record: diventare il marcatore più anziano della CL

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui