Pogba non rinnova con lo United, andrà via a parametro 0

0

Il centrocampista francese del Manchester United Paul Pogba ha deciso di non rinnovare con i Red Devils e andrà via a parametro 0. Su di lui è forte l’interesse della Juventus di Max Allegri e del Real Madrid di Carlo Ancelotti. Ovviamente fino a questo momento le due squadre non hanno ancora fatto la prima mossa ufficialmente perché si attendevano proprio riscontri sulla volontà di Pogba ma la sensazione è che nei prossimi giorni qualcosa possa smuoversi.

Il giocatore, Campione del Mondo con la Francia, percepisce uno stipendio importante. Attualmente infatti guadagna circa 15 milioni di euro a stagione, lordi. Una cifra davvero altisonante che spaventerebbe chiunque. Per questo motivo che su di lui si possono pronunciare solo i top club europei.

Pogba non rinnova con lo United, andrà via a parametro 0

Pogba via a parametro 0, situazione Real

Le squadre che hanno puntato gli occhi su di lui sono quelle delle società che prendono il nome di Real Madrid e Juventus, due top club per l’appunto. Per quanto riguarda i bianconeri lo sforzo economico al momento appare troppo grande ed è per questo motivo che prima di piombarsi su Pogba e prenderlo anche a parametro 0, ha bisogno di sfoltire la rosa e soprattutto liberarsi di grandi ingaggi che al momento sembrano eccessivi per alcuni giocatori ai margini del progetto. Tra questi c’è sicuramente Ramsey che non è mai entrato nelle grazie di Allegri e che ricopre anche lo stesso ruolo di Pogba.

Per quanto riguarda il Real Madrid invece mister Carlo Ancelotti sta disputando una buona stagione nonostante i problemi iniziali che riguardavano soprattutto l’attacco. Il mister però è riuscito a trovare la giusta quadratura del cerchio coinvolgendo nel progetto anche tanti giovani. L’aspetto economico per il Real non è mai stato un problema. Soprattutto poi se si considera che Pogba arriverebbe a parametro 0. La questione dei Galacticos è più che altro tecnica. Data per certa la titolarità di Casemiro perno davanti alla difesa, difficilmente si potrebbero escludere Modric o Kroos. Certo è che per gli ultimi due l’età inizia a diventare un fattore importante. Starà a mister Ancelotti quindi far quadrare, ancora una volta, il cerchio.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui