Ronaldo – Manchester United: è rottura?

0
Ronaldo – Manchester United: è rottura?

Alla fine di quest’estate, Cristiano Ronaldo era volato a Manchester United, sponda Red Devils, dicendosi felice di tornare nel club che aveva creduto in lui dall’inizio della sua carriera. Adesso, a distanza di pochi mesi, si parla già di rottura con il tecnico e con il club inglese.

Club in difficoltà: spogliatoio diviso

Il match contro il Wolverhampton, perso per 0-1, ha portato ad un generale malcontento fra i tifosi e all’interno dello spogliatoio. Il pesante passo falso contro i Wolves è solo l’ultimo di una serie di risultati negativi che hanno portato il Manchester United ad occupare al momento il settimo posto in classifica, ritrovandosi ad inseguire la zona Champions. Dopo l’esonero di Ole Solskjaer, l’arrivo del tecnico Rangnick non ha risollevato la squadra in difficoltà. I problemi del club si riflettono inevitabilmente sulla salute dello spogliatoio che si trova ad affrontare una situazione tesa.

Rottura con il Manchester United: Ronaldo può andar via

Tra i giocatori più scontenti c’è anche Cristiano Ronaldo, autore di 14 dei 29 gol totali del Manchester United in questa stagione. CR7, secondo quanto riporta il Sun, vorrebbe cambiare aria a fine stagione, in caso di mancata Champions League. L’ex stella di Juve e Real Madrid si direbbe scontento dalle tattiche e dallo stile di gioco proposto dal tecnico Ralf Rangnick. Ronaldo vorrebbe giocare per un titolo, e al momento, la situazione del club non è incoraggiante per ottenere i risultati sperati. In questi giorni l’agente di Cristiano Ronaldo, Jorges Mendes, è volato in Inghilterra per valutare la situazione, e non è escluso un clamoroso addio. I rumors secondo i quali il numero 7 si stia già pentendo del ritorno in Inghilterra prendono sempre più consistenza e nel frattempo dalla Spagna si vocifera un possibile ritorno nella Liga, ma questa volta con la maglia blaugrana del Barcellona.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui