Serie B: Crotone-Pordenone vale la Serie A

0

Il match di cartello della giornata n°34 del campionato di Serie B vedrà di fronte Crotone e Pordenone. Di fatto, si preannuncia un vero e proprio spareggio per la promozione in Serie A. I calabresi, reduci da due successi contro Benevento e Cittadella, hanno ritrovato certezze, mostrando un gioco brillante già ampiamente apprezzato lungo il corso della stagione. Dall’altra parte, i friulani vengono invece da tre vittorie di fila, ultima quella di misura ottenuta contro il Pisa. Il filotto ha permesso ai neroverdi di portarsi a tre lunghezze dal secondo posto utile per la promozione diretta, occupato proprio dai prossimi avversari.

Ecco come si presentano Crotone e Pordenone alla vigilia della sfida che mette in palio la Serie A.

Crotone: Simy e Messias leader per la corsa alla Serie A

Il Crotone post-sospensione era partito con il freno a mano tirato. Tre pareggi consecutivi contro Chievo, Perugia e Ascoli avevano impedito di approfittare appieno degli stop delle concorrenti, Frosinone in primis. Gli ultimi due successi hanno rivisto gli “Squali” nuovamente protagonisti, pronti ad affrontare il match clou trascinati dai suoi due attaccanti principali: Simy e Messias.

Il centravanti nigeriano, apparso appannato nelle prime uscite, si è ripreso alla grande, divenendo primo marcatore all-time della società pitagorica in cadetteria. Nella sfida contro il Cittadella ha realizzato una rete sontuosa, confermando il suo ottimo trend dopo la tripletta rifilata al Benevento neopromosso. Insieme a lui lo sfolgorante Messias, autore anche di una doppietta nella scorsa gara. Arrivato troppo tardi nel calcio che conta, si sta prendendo le sue rivincite. La sua esplosività potrebbe risultare determinante in vista della partita più importante della stagione: le sue giocate e la sua imprevedibilità sono infatti ormai fondamentali per le trame di gioco della squadra.

Se in attacco non ci dovrebbero essere grossi dubbi, perplessità desta la squalifica di Luca Marrone. Stroppa dovrà trovare una soluzione per mantenere inalterato l’assetto difensivo, che dovrà fare a meno dell’ex juventino nella sfida decisiva per la conquista della Serie A. Sulla fascia, Gerbo si candida ad una nuova partenza da titolare, complice l’ulteriore stop per squalifica di Mustacchio.

Pordenone: il sogno Serie A della matricola

Ad inizio anno in pochi avrebbero scommesso sulla matricola friulana, autentica rivelazione del campionato. Una squadra con l’obiettivo di salvarsi si ritrova a cinque giornate dalla fine a disputare una gara fondamentale per la promozione in Serie A contro il Crotone. Per la società è davvero un sogno, se si pensa che questo è il primo campionato di Serie B della propria storia. Già arrivare ai play-off (pressoché sicuri) sarebbe da considerarsi un risultato strepitoso, figuriamoci ottenere il secondo pass per la massima serie.

Analogamente ai calabresi, i “Ramarri” hanno incontrato alcune difficoltà alla ripresa del calcio giocato. Il pareggio in bianco contro il Venezia è il preludio alla clamorosa sconfitta in quel di Trapani per 3-0. Debacle che avrebbe potuto smorzare gli entusiasmi e che, invece, si è trasformata in un autentico trampolino: nove punti nelle ultime tre giornate hanno meritatamente portato la squadra a giocarsi il tutto per tutto.

Tesser ha evitato proclami ma ha chiarito che non vuole assolutamente lasciare nulla di intentato. L’obiettivo è quello di lottare senza timori reverenziali. Il tecnico si affiderà alla buona vena di Mazzocco e di Ciurria. Probabile anche il rientro dal primo minuto di Strizzolo, bomber della squadra.

Info partita

Crotone-Pordenone, Lunedì 13 luglio ore 21

  • Stadio “Ezio Scida” di Crotone
  • Arbitro: Eugenio Abbattista
  • Tv e streaming: Dazn dalle ore 21

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui