Venezia: nuovo caso di positività al virus

0
Venezia: nuovo caso di positività al virus

Il Venezia è alle prese con nuovo caso di positività al Covid-19. La squadra del patron Niederauer, già colpita da un precedente contagio riguardante un proprio tesserato, Antonio Vacca, non ha comunicato l’identità del nuovo giocatore risultato positivo al virus. Il caso è stato rilevato durante la quinta serie di tamponi, con il resto della rosa e dello staff risultati negativi.

Nuovo caso di positività al virus: scatta il rebus protocollo

La società è ora in isolamento, in attesa venga risolto ufficialmente il rebus riguardante le disposizioni da seguire in caso di contagio. Il Comitato tecnico-scientifico infatti, su richiesta della FIGC, ha dato il suo benestare all’attuazione dello stesso protocollo attualmente vigente in Bundesliga, consistente in una quarantena obbligatoria di due settimane solamente per il soggetto contagiato e non per l’intera squadra e che sarebbe entrato in vigore solo ufficiosamente dalla giornata di venerdì. Il condizionale in questo caso è d’obbligo, in quanto l’ufficialità dell’entrata dell’entrata in vigore delle nuove disposizioni ancora non c’è stata, lasciando così le società in una sorta di limbo. Nel frattempo il Venezia, ha effettuato nella giornata di ieri anche il sesto giro di tamponi che ha confermato il solo caso di positività al virus, come si legge dal comunicato ufficiale emesso nella mattinata di oggi:”Venezia Fc informa che il sesto ciclo di tamponi cui si sono sottoposti ieri giocatori, staff tecnico e componenti gruppo squadra ha confermato la positività di un calciatore al Covid 19. Contestualmente si informa che tutti gli altri test effettuati hanno dato esito negativo”.

Pordenone-Venezia a rischio rinvio?

Mentre il club attende comunicazioni dalla Lega di Serie B sulle direttive da seguire, l’attenzione è ora rivolta alla gara che attende il Venezia nella giornata di sabato alle ore 20.30 in trasferta a Trieste contro il Pordenone e che potrebbe essere rinviata a data da destinarsi qualora non si faccia definitivamente chiarezza sulle nuove regole da seguire in caso di positività al virus. 

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui