Il valzer dei terzini per l’Inter: da Zappacosta a Dumfries

0

Nella rosa nerazzurra pesa il vuoto lasciato dalla cessione di Achraf Hakimi. Una mancanza che potrebbe essere colmata dal vincitore del “valzer” dei terzini dell’Inter. Alla rosa di Inzaghi sarebbero stati accostati tanti nomi: il sogno Dumfries, l’idea low-cost Zappacosta, per poi passare dai sicuri usati Lazzari e Hateboer, terminato da Bellerin. In questo articolo andremo ad analizzare la situazione legata alla scelta del terzino titolare per il 3-5-2 di Inzaghi.

Il valzer dei terzini per l'Inter: da Zappacosta a Dumfries

Il valzer dei terzini dell’Inter: il punto sulla scelta

La scelta è tanta, la liquidità molto di meno. Si tratta del problema principale dei nerazzurri, costretti a fare i conti con un bilancio danneggiato dalla pandemia. Il valzer dei terzini dell’Inter è entrato nel vivo dal momento della cessione di Hakimi.

Il valzer dei terzini per l'Inter: da Zappacosta a Dumfries

Il primo nome ad aver allettato la dirigenza nerazzurra è stato quello di Zappacosta, più per il suo costo che per il suo tasso tecnico. Successivamente, nel corso dell’Europeo, l’esplosione di Dumfries ha attirato l’attenzione di mezzo globo, tra cui il club di Corso Vittorio Emanuele. In mezzo all’interesse per Dumfries, si certifica un movimento per Bellerin, svanito a causa di una mancata apertura al prestito da parte dell’Arsenal. Nonostante la recente news di Sky Sport sull’interesse per Hateboer, il preferito di Inzaghi resta Lazzari, giocatore già allenato alla corte di Lotito.

Si attendono dunque aggiornamenti già nei prossimi giorni per capire su chi punterà la società nerazzurra.

Dove vedere il calcio in streaming e come risparmiare

Su DAZN, al costo di 34,99 euro al mese, è possibile vedere tutte le partite della Serie A, la Serie B, l’Europa League e alcune partite della Conference League.

Sky ha la sua piattaforma streaming, Now TV, dove il Pass Sport, che include tre partite per turno della Serie A e tutta la Champions League e Serie B, costa 9,99 euro al mese.

Amazon Prime Video costa 4,99 euro al mese, e include tutti i servizi Prime oltre le migliori sedici partite della Champions League del mercoledì.

Bonus: come avere un abbonamento alle piattaforme streaming e risparmiare

Esistono alcuni servizi che consentono di condividere l’account delle migliori piattaforme streaming (DAZN, Now TV, Netflix, Prime Video, Disney Plus, ecc.) con altre persone e dunque di risparmiare sugli abbonamenti, parliamo di GamsGoGoSplit o CooSub. Grazie a GamsGo, GoSplit e CooSub è possibile acquistare, ad un prezzo irrisorio, un abbonamento condiviso con altri utenti in maniera facile, veloce e sicura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui